Sabato, 24 Luglio 2021
social

Insulti e minacce a Carolina di Borbone dopo la vittoria dell'Italia

La principessa esulta dopo l'impresa di Wembley e viene attaccata da gruppi neoborbonici: "Meriteresti una corda al collo"

"I vostri avi, i nostri re, so staranno rivoltando nella tomba". "Fai il tifo per chi ha portato la fine del regno della tua casata". E ancora: "Non sei degna di portare questo cognome e di definirti principessa". Sono questi alcuni degli attacchi subiti da Carolina di Borbone, 18 anni e figlia di Carlo, discendente diretto dei regnanti delle Due Sicilie, che ieri ha esultato per la vittoria dell'Italia agli Europei di calcio con l'Inghilterra. 

La principessa ha postato una fotografia sui propri canali social sventolando un tricolore e scrivendo "Siamo campioni d'Europa, bravissimi azzurri". Un post che non è passato inosservato ai nostalgici neoborbonici che sono andati su tutte le furie. "Adesso sei italiana? Dove vivi?, in Italia? Quella nazione fondata dai Savoia, nemici giurati della tua famiglia", scrive un utente su Instagram. E tra i commenti non mancano quelli di pessimo gusto come "Se fosse vivo il tuo bis nonno Ferdinando (in realtà era il trisavolo de padre nda) sicuramente ti trovavi già a piazza Mercato con una corda al collo".

Carolina di Borbone, nome completo Maria Carolina di Borbone delle Due Sicilie, vanta i titoli di Principessa del casato nonché di Duchessa di Calabria e di Palermo, è la figlia di Carlo di Borbone, discendente diretto da parte di padre di Ferdinando II delle Due Sicilie, detto Re Bomba, che fu anche il penultimo re del Meridione, prima dell'Unità d'Italia. Una casata, quella di Carolina, con un legame particolare con Caserta, dove ha realizzato la Reggia simbolo della città Capoluogo. 

Nata a Roma, classe 2003 (ha compiuto da poco 18 anni), è particolarmente attiva sui social con oltre 100mila contatti su ognuno dei profili ufficiali di Facebook ed Instagram.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti e minacce a Carolina di Borbone dopo la vittoria dell'Italia

CasertaNews è in caricamento