rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
social Recale

Dopo due anni torna la festa del Giglio di Recale

Comitato al lavoro per riportare la guglia di Sant'Antimo per le strade. Unico nodo le elezioni

Torna la festa del Giglio a Recale. Dopo due anni di stop per la pandemia Covid che ha impedito lo svolgimento della tradizionale processione della guglia di Sant'Antimo, patrono del paese. 

Sono anche apparsi i primi manifesti della festa che si appresta a riprendere. Uno all'esterno del comitato fa sapere che la festa ci sarà dal 4 al 6 di giugno, con l'attesa processione del Patrono in programma domenica 5 giugno. Saranno circa 100 gli accollatori che accompagneranno per il paese l'obelisco, alto quasi trenta metri per sessanta quintali di legno, chiodi e cartapesta. 

La Festa, che nasce nella seconda metà dell'ottocento (il primo costruttore fu il sarto Giovan Battista "Mastu Titto"), venne sospesa tra il 1926 e il 1946 quando il vescovo Gabriele Moribondo vietò la processione del santo sulla guglia. Per 73 anni consecutivi il Giglio è uscito con regolarità la prima domenica di giugno, fino al 2020. Ora dopo due anni Sant'Antimo è pronto a tornare tra le strade di Recale. Unico nodo le possibili elezioni comunali che potrebbero cadere proprio nella prima domenica di giugno. In tal caso, come accaduto anche in altre occasioni, il Comitato potrebbe valutare un possibile slittamento dei festeggiamenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo due anni torna la festa del Giglio di Recale

CasertaNews è in caricamento