social

Avvocato casertano presenta esposto contro l’arbitro Mazzoleni

Chiesta l'indagine al tribunale di Benevento: "Da verificare anche l'eventuale collegamento con la gara Napoli-Cagliari"

L'avvocato casertano Michele Marra

Un avvocato casertano, Michele Marra, ha presentato un esposto contro l’arbitro Mazzoleni, anche dopo quanto successo dopo Benevento-Cagliari, con le proteste del presidente Vigorito che ha lamentato la 'volontà' del delegato al Var di 'fare fuori il Sud'. Secondo l'avvocato Mazzoleni "ha determinato, con la sua scelta al Var, la sconfitta della squadra del Benevanto condannandola quasi sicuramente alla serie B, cagionando un danno alla società, ai tifosi e ai cittadini del Sud che si sentono vessati dal continuo e reiterato comportamento del signor Mazzoleni, il quale una settimana prima si era esibito durante la partita Napoli-Cagliari non richiamando al Var l’arbitro Fabbri per convalidare il gol più che regolare del calciatore Victor Osimhen del Napoli. L’effetto di fatto di queste due decisioni ha determinato che il Cagliari abbia ricevuto tre punti in più in classifica ai danni del Benevento, mandato in B, non per l’impegno sul campo, ma per fatti estranei al rettangolo di gioco che la Procura deve chiarire punendo i responsabili di eventuali comportamenti anomali e contrari alle norme di diritto penale, punendo in tal caso tutti i responsabili. Appare utile ricostruire la vicenda in relazione alle immediate reazioni di alcuni protagonisti della vita di Benevento città".

Anche il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, è stato duro e chiaro nei confronti del medesimo addetto al Var e non le ha mandate a dire avendo scritto un duro post contro Mazzoleni, parte attiva nella decisione più importante della gara tra i sanniti e il Cagliari, finita con la vittoria degli isolani per 3 a 1. La storia della sfida sta tutta nel minuto numero 40, quello che poteva portare la formazione giallorossa sul pareggio. Un rigore prima concesso da Doveri poi tolto dopo il richiamo del var. Dito puntato contro Mazzoleni, protagonista nel male, secondo Mastella, prima al Maradona (gol annullato al Napoli nella sfida col Cagliari) e oggi al Vigorito: “A pensar male si fa peccato ma assai spesso si indovina. Lo diceva Andreotti e lo ripeto io. Come mai l’arbitro Mazzoleni era nella cabina Var a Napoli ed oggi a Benevento. A Napoli contro il Cagliari annullò il gol di Osimhen, oggi ha annullato il rigore del Benevento”.

Ancora piu’ chiato il messaggio del Presidente Luigi Barone, presidente di Ficei e Asi, il quale ha aggiunto: “Ritengo che sulla partita di oggi tra Benevento e Cagliari le procure sportive e ordinarie debbano aprire un’inchiesta immediata. Si tratta di una partita importantissima e non può essere affidata a un arbitro, tal Mazzoleni, che già la settimana scorsa togliendo un gol assolutamente regolare al Napoli aveva penalizzato il Benevento regalando un punto al Cagliari. Oggi il disegno si è completato con la chiamata per annullare al Benevento un rigore regolarissimo fischiato con convinzione dall’arbitro Doveri. È un disegno evidentemente che serve a salvare il Cagliari ma le autorità non possono far finta di nulla perché oltre all’aspetto sportivo che coinvolge il popolo sannita c’è anche un serio danno ad una società che con uno straordinario impegno finanziario e organizzativo ha portato il Benevento in A. Grazie al Presidente Vigorito a prescindere", 

IL Presidente del Benevento calcio Vigorito a sua volta ha aggiunto:"Tutta Italia ha visto quello che non ha visto Mazzoleni". Oreste Vigorito è infuriato dopo la sconfitta del Benevento con il Cagliari. Il presidente giallorosso se la prende pesantemente soprattutto con l'arbitro di Bergamo che era al Var e ha richiamato l'arbitro Doveri in occasione del rigore prima assegnato e poi cancellato ai sanniti nel finale di gara quando il punteggio era di 2-1 per i sardi: "Ho ricevuto messaggi, non da Benevento, che mi dicono che quando c'è una squadra del Sud da ammazzare si chiama Mazzoleni. Io dico che, quantomeno, è stato inopportuno richiamarlo dopo quanto era successo domenica scorsa (Mazzoleni era al Var anche in occasione di Napoli-Cagliari in cui aveva segnalato a Fabbri una spinta di Osimhen a Godin in occasione del gol del 2-0 degli azzurri, poi annullato, ndr). Il mio non è uno sfogo è una denuncia. Se mi vuole querelare faccia pure: ho le spalle grosse".

Chiede l'avvocato Michele Marra ha chiesto al Procuratore della Repubblica del tribunale di Benevento di "attivare ogni indagine tesa ad accertare se il risultato di Benevento-Cagliari del 9 maggio sia stato alterato e\o cercato di alterare con la revoca del calcio di rigore al Benevento e con la partecipazione di chicchessia a tale eventuale frode sportiva, punendo nel caso i responsabili della frode medesima. Il tutto per il bene del calcio pulito, dell’onestà dello sport e della correttezza che tutti i tesserati dovrebbero sempre avere. Il fatto va contestualizzato con il comportamento del medesimo Mazzoleni che pochi giorni fa non è intervenuto per correggere l’errore del signor Fabbri, il quale ha annullato un gol regolarissimo al calciatore del Napoli Osimhen durante la partita Napoli-Cagliari e se queste azioni siano collegate da un qualsiasi tentativo di tenere il Cagliari in serie A a scapito del Benevento condannato, non dal proprio comportamento sportivo, ma da fatti esterni alla cadetteria".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvocato casertano presenta esposto contro l’arbitro Mazzoleni

CasertaNews è in caricamento