rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
social Marcianise

I Desideri polemizzano coi giudici dopo l’esclusione da Sanremo

Il duo di Marcianise commenta le critiche ricevute per la loro canzone: "Quanta cattiveria, non saranno tre giudici a fermarci"

Arrivare alla finalissima di 'Sanremo Giovani' senza però ottenere il pass per concorrere con le 'nuove proposte' della 71esima edizione del Festival fa male. Soprattutto se a pesare sull'eliminazione è la perentoria 'bocciatura' della giuria degli esperti, composta quest'anno da Luca Barbarossa, Beatrice Venezi e Piero Pelù). I Desideri, il duo composto da Salvatore e Giuliano Iadicicco di Marcianise, polemizzano con i giudici dopo le critiche (non proprio leggere) che questi ultimi hanno espresso contro la canzone ‘Lo Stesso Cielo’, un racconto sul cyberbullismo che mette insieme la lingua napoletana e l’italiano per arrivare a più persone senza distanze tra mittenti e destinatari.

"Abbiamo rivisto la puntata di giovedì. Quanta 'cattiveria' nelle parole dei giudici che continuavano a ribattere sugli stessi concetti legati all’armonizzazione definita troppo 'banale' non sapendo come attaccarci diversamente - hanno sottolineato I Desideri sui social - A noi non piace armonizzare troppo i brani, saremo liberi di interpretarli secondo i nostri gusti? Sapendo che siamo forti al televoto hanno fatto di tutto per non farci arrivare sul palco dell’Ariston, ma tranquilli, non saranno 3 giudici a fermarci; il popolo è grande!".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Desideri polemizzano coi giudici dopo l’esclusione da Sanremo

CasertaNews è in caricamento