rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
social

Il casertano Oliviero firma la colonna sonora di uno 'spaghetti western'

Al via le riprese di "Tutto per quella sporca pellaccia..."

Una missione ben precisa: la riconquista di un territorio proprio come accadeva nel west, più precisamente quello di Camposecco (Camerata Nuova - Roma), l’altopiano più vasto ed esteso tra i tanti che sono incastonati tra le cime del Parco dei Monti Simbruini. Ormai abbandonato dal mondo del cinema e i 54 film western, girati lì, degli anni 60 e 70 sono soltanto un ricordo lontano. Il più famoso è senza dubbio "Lo chiamavano Trinità" con Bud Spencer, Terence Hill e Remo Capitani.

Quest’ultimo conosciuto anche come Ray O’ Connor ha sempre desiderato il ritorno del western in Italia ma, seppur con qualche corto, non è riuscito nell’intento. Questo progetto quindi nasce anche per lui, in quanto con la partecipazione di Massimo Capitani (il figlio), gli renderanno omaggio. Questo contatto così diretto con Massimo è nato grazie agli amministratori del gruppo Facebook “Camposecco Far West”, in particolare nei nomi di Alberto Corridori, Francesco Romano e Vincenzo Pelosi che hanno collaborato durante la fase di pre-produzione, in quanto il gruppo è nato proprio per rivalutare Camposecco.

“Tutto per quella sporca pellaccia...” è questo il titolo del cortometraggio scritto e interpretato da Gianpaolo Gentile e diretto da Daniele Bartoli con Massimo Capitani, Ilaria Fiori e la colonna sonora del casertano Francesco Oliviero.

Trama: Wyatt, un ragazzo in cerca di cibo e denari, ha una taglia sulla testa e chiunque vorrebbe catturarlo per incassare la ricompensa. Trova ospitalità a casa di Stormy (un contadino che vive con sua nipote Victoria), ma la sua indole lo porterà ad una scelta ben precisa che però non coinciderà con la sorte del destino.

Il 24 e 25 settembre, quindi Camposecco diventerà di nuovo set cinematografico per far si che il west cavalchi ancora in Italia e che la location possa essere messa al centro dell’attenzione dell’industria cinematografica come ai tempi d’oro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il casertano Oliviero firma la colonna sonora di uno 'spaghetti western'

CasertaNews è in caricamento