Sabato, 25 Settembre 2021
social Maddaloni

Architetto casertano vince il concorso per la nuova cappella della Cei

Manuela Antoniciello in team con Felice De Silva si aggiudica il bando per lo spazio liturgico del Centro Servizi

Maddaloni si conferma culla di talenti e assiste ad un altro grande successo professionale di una sua concittadina: Manuela Antoniciello. La giovane architetta, infatti, ha trionfato in un concorso molto importante, indetto indetto dalla Fondazione di religione Santi Francesco d’Assisi e Caterina da Siena e che presentava come tema la progettazione dell’allestimento dello spazio liturgico della cappella.

Un adeguato spazio, infatti, del Centro servizi della Fondazione ubicata in via Aurelia 796 a Roma. La partecipazione, che era ristretta ai soli professionisti selezionati a seguito di una procedura di manifestazione di interesse, ha visto coinvolti architetti famosi sulla scena nazionale e internazionale. Tra le 20 proposte presentate, la Giuria ha scelto la proposta dell’architetto Manuela Antoniciello, in team con Felice De Silva (architetto), Don Marco Valentini (liturgista), Egidio Iovanna (artista), Enrico Sicignano e Pier Francesco Fiore (consulenti) e Davide Apicella (collaboratore).

Al concorso partecipavano anche mostri sacri dell’architettura nostrana, tra i più noti Stefano Boeri. Il progetto propone con spiccata eleganza e maturità un’innovazione nell’impianto liturgico superando lo schema tradizionale teatrale e statico con una disposizione più ispirata al concilio Vaticano II di partecipazione attiva dell'Assemblea. L’architetto Antoniciello opera nella sua città, Maddaloni, insieme all’architetto De Silva: sicuramente solo un punto di partenza in vista di un futuro sempre più roseo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Architetto casertano vince il concorso per la nuova cappella della Cei

CasertaNews è in caricamento