Due scuole casertane chiuse perché pericolose: il caso arriva in Parlamento

Interrogazione al ministro di un senatore della Lega

Le chiusure per motivi di pubblica incolumità delle scuole primarie di Cervino e della frazione di Messercola finiscono al centro di una interpellanza parlamentare presentata in forma scritta dal senatore della Lega Claudio Barbaro. Nell’interrogazione anche le attuali condizioni della palestra e dell’ascensore che, in opera da 10 anni, non è stato mai messo in funzione. “I plessi scolastici della scuola primaria di Messercola (frazione di Cervino) e di Cervino sono stati chiusi per inidoneità e pericoli alla pubblica incolumità - scrive il senatore - costringendo gli alunni delle scuole elementari al trasferimento in altra sede e a sostenere pesanti turni pomeridiani e serali. La palestra della locale scuola media "Fermi" ha subito analoga chiusura per infiltrazioni di acqua piovana nella copertura, per inadeguatezza dei servizi igienici, nonostante i lavori di adeguamento e di messa in sicurezza siano stati eseguiti recentemente e, sempre nel plesso della scuola media, è in opera da 10 anni un ascensore interno costruito per l'abbattimento delle barriere architettoniche per i diversamente abili, ma mai messo in funzione. Chiedo di conoscere quale sia il motivo della chiusura dei plessi scolastici della scuola primaria di Cervino, plesso di Cervino e Messercola, atteso che la scuola, negli anni passati, ha ottenuto numerosi finanziamenti pubblici per adeguamenti e ristrutturazioni; e quali siano le motivazioni della chiusura della palestra della scuola Fermi e della mancata messa in funzione dell'ascensore dell'istituto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento