rotate-mobile
CasertaNews

Opinioni

CasertaNews

Redazione CasertaNews

Nessun caso di meningite batterica all’Ospedale di Caserta, le rassicurazioni dei commissari straordinari

Caserta - I commissari straordinari dell’Azienda Ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta Cinzia Guercio, Michele Ametta e Leonardo Pace smentiscono categoricamente la notizia circolata oggi sulla stampa in merito a presunti casi...

I commissari straordinari dell’Azienda Ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta Cinzia Guercio, Michele Ametta e Leonardo Pace smentiscono categoricamente la notizia circolata oggi sulla stampa in merito a presunti casi registratisi nel nosocomio casertano di meningite batterica, quella più temuta e tale da necessitare di profilassi dei contatti.

Intanto la Regione Campania fa partire la campagna vaccinale contro il meningococco. Nei tempi tecnici necessari all’approvvigionamento delle strutture, presso gli uffici vaccinali distrettuali delle ASL campane sarà possibile vaccinare gratuitamente nuovi nati e adolescenti, seguendo le direttive epidemiologiche nazionali, contro quattro sierotipi di meningococco. Il nuovo calendario vaccinale – che sarà comunicato in tempi brevi - prevede la somministrazione del vaccino tetravalente adiuvato efficace contro quattro sierotipi di meningococco (Neisseria meningitidis di tipo A, C, Y e W135).

In età pediatrica, il vaccino sarà somministrato gratuitamente a tutti i soggetti al compimento del 13° mese di vita. Saranno vaccinati gratuitamente anche tutti gli adolescenti rientranti nella fascia di età 12-18 anni. I soggetti già vaccinati contro il meningococco C possono, in fase di richiamo, praticare il vaccino tetravalente, previo parere da parte del proprio medico di famiglia o degli uffici vaccinali.

Tutti i soggetti, di età inferiore ai 12 anni e superiore ai 18, pur non rientrando nell’offerta vaccinale gratuita, che vogliano ugualmente sottoporsi al trattamento vaccinale preventivo, può farne richiesta prenotando il servizio presso gli uffici vaccinali delle ASL. La spesa sarà a carico del cittadino e risulterà pari al costo di acquisto del vaccino sostenuto dalla Regione, senza alcuna maggiorazione, consentendo il risparmio della prestazione sanitaria.

Nikolay Borissov

Si parla di

Nessun caso di meningite batterica all’Ospedale di Caserta, le rassicurazioni dei commissari straordinari

CasertaNews è in caricamento