Gli alunni marinano la scuola a Gallo Matese e Letino

Letino - Dopo San Gregorio Matese, la protesta contro la riforma Gelmini e la formazione delle pluriclassi , monta alle stelle anche in altri comuni della zona montana del Matese. Mamme e papà in protesta contro il ridimensionamento in pluriclasse...

Dopo San Gregorio Matese, la protesta contro la riforma Gelmini e la formazione delle pluriclassi , monta alle stelle anche in altri comuni della zona montana del Matese. Mamme e papà in protesta contro il ridimensionamento in pluriclasse della scuola inferiore, unico segno dell'istituzione ancora presente nel comprensorio di Gallo Matese e Letino, già defraudati di un ufficio postale degno del nome o costretti ad accompagnare a scuola i loro bambini per mancata attivazione del servizio di trasporto, come nel caso della frazione Vallelunga. E così, come preannunciato, dopo la clamorosa protesta letinese, dove comunque la pubblica amministrazione ha fatto la sua parte, cercando di opporsi alle decisioni imposte dall'alto, ancor più eclatante, nella mattinata di giovedì 17 settembre, il malcontento si è manifestato anche a Gallo, dove peraltro molti già si sentivano abbandonati dall e istituzioni, sicché -consapevoli dei rischi, anche penali, ai quali si espongono- mamme e papà hanno deciso di non mandare più alla scuola (dell'obbligo) i bambini, occupando simbolicamente l'atrio antistante il plesso e preannunciando, se necessario, iniziative ancor più clamorose, che potrebbero sfociare in una sottoscrizione, eventuale occupazione della casa comunale e diserzione massiva delle urne alle ormai non lontane elezioni locali. Una protesta, secondo i pochi astenuti, fomentata o strumentalizzata per fini politici, ovvero sperando di dare la spallata letale alla già claudicante amministrazione Confreda, contro il quale sempre più si mostra agguerrito Antonio Rampone, che però ha negato decisamente ogni aspirazione alla successione, peraltro ventilata dallo stesso sindaco in carica, limitandosi a dichiarare che, anche volendo, peggio di lui non riuscirebbe mai a fare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Mamma uccisa, il coltello comprato da Eduardo pochi giorni prima

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

Torna su
CasertaNews è in caricamento