menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100713070155_Annunziata_Luigi

20100713070155_Annunziata_Luigi

Annunziata: 'Sono un doroteo della vecchia Democrazia Cristiana'

Caserta - "Nel momento in cui con un atto deliberativo l'Azienda ospedaliera di cui sono direttore generale, provvede ad uniformarsi agli ultimi dettati della Regione Campania con un'azione di riorganizzazione e riqualificazioni di unità operative...

"Nel momento in cui con un atto deliberativo l'Azienda ospedaliera di cui sono direttore generale, provvede ad uniformarsi agli ultimi dettati della Regione Campania con un'azione di riorganizzazione e riqualificazioni di unità operative finalizzata al contenimento della spese senza intaccare in alcun modo la quantità e qualità di assistenza (si tratta di unità operative la cui attività è risultata non proporzionata alle risorse aziendali impiegate) finisco nella critica di quanti vi hanno letto fantasioso atteggiamento persecutorio, dimenticando il consenso manifestato quando questi stessi provvedimenti, nel dicembre 2007, venivano impiantati.
La prima osservazione, suffragata dai fatti, è che non è colpa del sottoscritto direttore generale se dirigenti medici in odore di inefficienza, sono tanto solleciti a cambiare versante politico ogni qual volta intravvedono opportunità di carrierismo politico ed economico. Per ciò che possa interessare, la mia posizione politica resta quella di cui vado orgoglioso, improntata alla vecchia Democrazia Cristiana di cultura dorotea, una cultura che il giornalista-politologo Giampaolo Pansa ha definito come l'ala più nobile e moderata di quella stagione politica.La seconda riguarda, invece, la avvertita opportunità di sintonìa con le linee di indirizzo della Regione Campania a proposito del risanamento finanziario, con abbattimenti di costi senza nocumento per l'asssistenza ospedaliera dovuta. E in questo l'Azienda ospedaliera di Caserta resta al momento l'unica, considerata l'assenza di provvedimenti analoghi da altre realtà sanitarie regionali che pure a tanto sono state sollecitate.

L'azione amministrativa cui ho inteso improntare la mia attività è stata sempre finalizzata a interrompere il ciclo del carrierismo facile di quanti hanno sempre considerato un optional i doveri di assistenza e di professionalità, questi sacrificati sull'altare dell'opportunismo di quella politica cui il sottoscritto ha sempre chiuso i varchi. E personali vicende che mi riguardano, in quanto a opposizione a ingerenze venute da "poteri forti", lo dimostrano.
Grato per l'attenzione, saluto distintamenteLuigi Annunziatadirettore generale azienda ospedaliera "Sant'Anna e San Sebastiano"Caserta"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento