menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiusura servizi ospedalieri, la denuncia dello Snami

Caserta - L'approvazione, da parte ministeriale, del Piano Ospedaliero Regionale dellaCampania, avvenuto una decina di giorni fa, faceva ben sperare per la soluzione deiproblemi assistenziali che attanagliano la nostra martoriata regione.Invece...

L'approvazione, da parte ministeriale, del Piano Ospedaliero Regionale dellaCampania, avvenuto una decina di giorni fa, faceva ben sperare per la soluzione deiproblemi assistenziali che attanagliano la nostra martoriata regione.Invece, con l'arrivo dell'estate, si sono ripresentati i problemi degli ospedali, speciein provincia di Caserta, e si sono acuiti quelli già presenti durante tutto l'anno.E' notizia di questi giorni la chiusura delle TAC di Aversa, S. Maria C.V. eMaddaloni, mentre continua la chiusura a notti alterne dei laboratori di analisi di Maddalonie Marcianise.

E, come se non bastasse, è praticamente sospesa l'attività operatoria di Marcianisee Maddaloni, per la cronica carenza di chirurghi, mentre Teano, che ha una day surgeryattiva dal lunedì al venerdì, non sembra aver problemi, con il suo organico di otto sanitari.Gli spostamenti di personale, tesi ad eliminare criticità all'ospedale di Aversa,ne creano in altri ospedali, i cui Direttori comunicano che "saranno assicurate solo leurgenze", pur sapendo che in realtà le urgenze vere non saranno assicurate, sempre perle carenze di cui sopra.La scarsità di infermieri, specie in area critica e nei pronto soccorso, è ormaiall'ordine del giorno.
Alla luce di tutto questo, lo SNAMI (Sindacato Nazionale Autonomo Medici Italiani),dopo la riunione del Comitato regionale di Settore della Dirigenza Medica di mercoledì 28luglio, fa notare che sarebbe molto più semplice risolvere questa marea di problemi se leASL avessero i Direttori generali (la nomina dei quali sembra essere stata rimandata allecalende greche), che potrebbero, ad esempio, mettere in atto gli accorpamenti previsti,salvaguardando però i servizi minimi per il territorio.Nella stessa riunione, il Sindacato ha esaminato il Piano Ospedaliero,evidenziandone le possibili criticità, riconoscendone comunque un sostanziale rigore diimpostazione, e ha deciso di offrirsi quale "consulente gratuito" a Caldoro e alla sua giuntaper le possibili soluzioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento