menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100606063341_Bullismo

20100606063341_Bullismo

Scuole Aperte, al teatro Gelsomino andata in scena La Sfida

Afragola - Venerdì 4 giugno, nel corso dell'evento conclusivo del progetto, i ragazzi della scuole medie Rocco e Settembrini e del liceo scientifico Brunelleschi hanno messo in scena, al teatro Gelsomino di Afragola, "La Sfida", uno spettacolo...

Venerdì 4 giugno, nel corso dell'evento conclusivo del progetto, i ragazzi della scuole medie Rocco e Settembrini e del liceo scientifico Brunelleschi hanno messo in scena, al teatro Gelsomino di Afragola, "La Sfida", uno spettacolo che si propone di infondere i valori della collaborazione, della sana competizione non intesa come scontro, prevaricazione, sopraffazione e considerazione dell'altro come "nemico", ma come "simile" con cui collaborare per raggiungere obiettivi comuni.
La serata è stata presentata dalla vice-preside della scuola Rocco, Tina Pinna, davanti ai tre dirigenti delle scuole, Maria Rosaria Cetroni, Aniello Palladino Pasquale Antonio Lauri, che hanno voluto fortemente la realizzazione di questo progetto.
La regia dello spettacolo, precisa nei minimi dettagli, è stata curata da Emilio Marchese e Luciano Medusa, mentre le splendide coreografie sono state realizzate da Ada De Rosa. Ma preziosa, ai fini della realizzazione dell'intero spettacolo, è stata la presenza della coordinatrice di Scuole Aperte, la docente Teresa Fiorillo, che per il secondo anno consecutivo ha lavorato a trecentosessanta gradi per offrire un progetto importante e unico nel suo genere.
Lo spettacolo è solo il momento conclusivo di un percorso iniziato all'apertura delle scuole, con un laboratorio teatrale tenuto proprio dagli esperti Marchese e Medusa che hanno curato tutta la parte della messinscena e della recitazione.
Soddisfatto il pubblico in sala, che ha saputo apprezzare quelli che erano gli obiettivi de "La Sfida". Su tutti quello di eliminare, attraverso la recitazione, danza, canto, ogni forma di violenza e di prevaricazione utilizzando appunto la parola.
La parola, quindi la comunicazione che negli ultimi anni è stata un po' abbandonata. E i rischi legati ad una tale scelta sono stati letali per la nostra società. Ecco dunque gli episodi di bullismo nelle scuole e il proliferare di bande di ragazzini. Questo spettacolo quindi cerca di eliminare proprio questa forma di violenza, il bullismo.

"Sono soddisfatta per il modo e la bravura con la quale i ragazzi hanno affrontato lo spettacolo, ma ancora di più mi ha sorpreso la sinergia che si è creata tra le tre scuole", ha detto la preside della scuola capofila, Rocco, Mariarosaria Cetroni, che ha aggiunto "Questo è l'obiettivo di Scuole Aperte, riuscire a tenere uniti e aggregare gli alunni di scuole diverse e devo dire che questo scopo è stato raggiunto".
Sulla stessa lunghezza d'onda, il vice-sindaco di Afragola, Antonio Pannone: "E' un progetto che ha successo grazie all'entusiasmo dei giovani, alla capacità delle scuole e la competenza dei docenti e degli esperti ed è la prova che bisogna puntare sui giovani per questo motivo le istituzioni saranno sempre vicine a iniziative come queste, che aiutano i ragazzi nel loro percorso educativo e di crescita".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento