menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'obesit: convegno-dibattito con l'equipe del Centro di Chirurgia Cardarelli di Napoli

Caserta - L'obesità, un nemico sempre più insidioso. In Campania gli obesi sono 500mila, il 10% del totale nazionale. Secondo i medici pediatri, la regione è prima in Italia per bambini sovrappeso o obesi, che in Campania rappresentano il 49% dei...

L'obesità, un nemico sempre più insidioso. In Campania gli obesi sono 500mila, il 10% del totale nazionale. Secondo i medici pediatri, la regione è prima in Italia per bambini sovrappeso o obesi, che in Campania rappresentano il 49% dei piccoli tra gli 8 e i 10 anni.
Dei danni devastanti del grave sovrappeso e degli interventi chirurgici contro l'obesità si parlerà giovedì 18 marzo in un convegno-dibattito che vede protagonista l'equipe del Centro di Chirurgia dell'obesità dell'ospedale Cardarelli di Napoli, uno dei centri europei ad alta qualificazione.

"Grasso è bello!? L'obesità tra ideologia e malattia" è il titolo dell'iniziativa in programma a Caserta alle 18 nella sala convegno della Caserma Ferrari Orsi, sotto l'egida del Lions Club Capua Casa Hirta.
Previsti gli interventi del professor Maurizio De Palma (Direttore unità operativa complessa di chirurgia generale e a indirizzo endocrinologico), che illustrerà gli aspetti organizzativi all'interno dell'Azienda ospedaliera Cardarelli di Napoli; del chirurgo Emilio Manno (responsabile del Centro di chirurgia dell'obesità del Cardarelli), che interverrà sul tema: "Obesità: malattia sociale ed emergenza del terzo millennio"; del dirigente medico Maurizio Grillo, che commenterà alcune testimonianze di gravi obesi sottoposti a intervento chirurgico, tra i quali Carmelina, una casalinga che pesava 300 chili. Previsti interventi del gastroenterologo Andrea Tondini (Asl Napoli 2) e dello psichiatra Francesco Villa (Asl Napoli 1).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento