menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospedale: previsto un tavolo tecnico tra Sessa, Teano e Piedimonte

Teano - Si è tenuto questa mattina l'incontro richiesto dalle Organizzazioni Sindacali per affrontare le tematiche relative all'assistenza dell'Ospedale di Teano. Presieduto dal Dott. Provolo, il tavolo di confronto ha visto la presenza delle OO...

Si è tenuto questa mattina l'incontro richiesto dalle Organizzazioni Sindacali per affrontare le tematiche relative all'assistenza dell'Ospedale di Teano. Presieduto dal Dott. Provolo, il tavolo di confronto ha visto la presenza delle OO. SS. Ospedaliere e Provinciali di CISL, UIL , FSI e FIALS, di Sindaci di Teano e Sessa Aurunca nonché i Commissari dell'ASL Caserta, Dott. Antonio Gambacorta, Oreste Perrella e Mario Forlenza. Le OO.SS. dell'Ospedale di Teano, a seguito della disattivazione del Pronto Soccorso, hanno chiesto il rispetto della L.R. n.16/08 che pur vede inserito il P.O. di Teano nella rete di Emergenza, nonché la presenza delle Unità Operative di Chirurgia, medicina, Anestesia e Rianimazione. Il Sindaco di Teano, Raffaele Picierno, ripercorrendo tutti i passaggi legislativi regionali ha evidenziato il ruolo dell'Ospedale di Teano individuato come struttura territoriale e, pertanto, dotato di Chirurgia, Medicina e Pronto Soccorso, cosa già esposta nei frequenti incontri con la Dirigenza dell'ASL. Alla luce delle note carenze di personale, il Sindaco di Sessa A., Dott. Di Meo, ha invitato ad una seria ricognizione del personale in organico anche e soprattutto laddove esistono figure mediche e paramediche non opportunamente utilizzate nei vari Reparti. Oltre ad un potenziamento della medicina territoriale che, spesso, contribuisce ad ingolfare i Servizi ospedalieri. L'invito di Di Meo è stato favorevolmente accolto dalle OO.SS. Provinciali che con Salvatore Stabile FIALS, Nicola Cristiani CISL e la UIL, hanno evidenziato come allo stato attuale nell'ASL Caserta mancano ben circa 700 unità tra personale medico e paramedico per cui è praticamente impossibile coprire i turni nei vari Ospedali e, quindi, applicare la L.R. n. 16/08. Il Dott. Gambacorta ha esordito facendo notare come la sua azione amministrativa non ha soppresso alcuna struttura ospedaliera. Tanto pur in presenza di una cronicità di mancanza di personale creatasi anche a seguito di un blocco totale delle assunzioni imposto dalle varie leggi finanziarie. La qual cosa, inoltre, non permette ad alcun ospedale della Provincia di garantire effettivamente i Livelle Essenziali di Assistenza. E' pur vero, però, ha affermato il Commissario che le tante figure professionali previste sulla carta in realtà non sono presenti nei Reparti. In quanto all'Ospedale di Teano, ha annunciato che è stato previsto un Tavolo tecnico composto dai Direttori Sanitari degli Ospedali di Sessa, Teano e Piedimonte M. al fine di organizzare una assistenza ospedaliera più ottimale. Anche la riattivazione del Pronto Soccorso di Teano, a condizione che sussistano tutte le garanzie necessarie per la salvaguardia del cittadino. Il tavolo tecnico dovrà esprimersi entro la giornata di Giovedì 14 gennaio. Il Prof. Perrella, a confutare le tesi sulla carenza di personale, ha dichiarato che ben il 30% del personale medico è esonerato dai turni per varie motivazioni di ordine di salute e come esista una grossa sperequazione tra medicina territoriale e medicina ospedaliera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento