menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omovies @ school: rassegna di cinema omosessuale a scuola

Napoli - Da domani al 18 dicembre riparte OMOVIES @ school ( omovies a scuola) rassegna di cinema omosessuale adattamento scolastico.Questa è una iniziativa dell'associazione i Ken ONLUS che trae origine dal già famoso festival di cinema...

Da domani al 18 dicembre riparte OMOVIES @ school ( omovies a scuola) rassegna di cinema omosessuale adattamento scolastico.
Questa è una iniziativa dell'associazione i Ken ONLUS che trae origine dal già famoso festival di cinema omosessuale e questioning che si svolge oramai da 2 anni nel capoluogo campano.
Da quest'anno il festival di OMOVIES entra nelle scuole grazie alla Regione Campania ed in particolare alla volontà dell'Assessore Corrado Gabriele che unisce il proprio l'impegno ed il sostegno della Regione Campania a quello già espresso dell'Assessore del Comune di Napoli Giulio Riccio che per primo ha sostenuto e creduto nel festival ideato da Carlo Cremona e da Marco Taglialatela e progettato dall'Associazione omosessuale i Ken.
Quest'anno al Festival OMOVIES, la sezione Cortometraggi ha avuto un bando pubblico co-gestito dalla Mediateca di Santa Sofia di Napoli ( che afferisce all'assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli - Servizio Giovani e l'Associazione i Ken) a cui hanno partecipato moltissimi e che ha visto consegnare 4 premi da Vladimir Luxuria il 1 Novembre scorso in un cinema Astra completamente esaurito.
Dei cortometraggi, quelli giunti in nomimation, saranno mostrati ai giovani ed alle giovani studentesse che, accompagnati dalle insegnanti e dagli insegnanti, potranno vedere e commentare i film, per poi conoscere l'attività di volontariato svolto dall'associazione i Ken e già presentate ad ottobre a S. E. Cardinale di Napoli Crescenzio Sepe.
Questo impegno, dichiara Carlo Cremona , presidente i Ken, è esattamente coerente con lo spirito della V conferenza Nazionale del Volontariato che si tenne a Napoli ed alla quale partecipammo.Lì introducendo il principio per cui il volontariato deve essere comunicato negli Istituti Scolastici per prevenire il disagio sociale e per dimostrare che attraverso il volontariato è possibile non solo uscire dall'isolamento ma mettersi in discussione ed a disposizione delle persone meno fortunate.
Farlo attraverso la Cultura ed in particolare con il cinema è molto importante, soprattutto quando poi si affida ai giovani ed alla scuola lo strumento dell'innovazione e della produzione di atti concreti e mezzi di contrasto alla violenza ed al bullismo, anche di stampo omofobico.
La scuola, con la propria funzione educatrice e Istituzionale svolge quel ruolo cerniera nella società che occorre recuperare nell'equilibrio che spesso manca nel nesso famiglia - sviluppo dell'adolescente - disagio derivante da differente orientamento sessuale e da differente identità di genere.
Aprire una finestra, dare la speranza, far sentire meno solo e meno sola qualcuno o qualcuna è una esperienza straordinaria di cui siamo orgogliosi d'essere gli animatori ed i promotori.
L'unica nota negativa è stata la completa assenza dell'amministrazione provinciale di Napoli.
Abbiamo chiesto decine di volte d'incontrare il presidente Cesaro, ma pare che passata la bolla mediatica dell'omofobia, egli abbia completamente guardato oltre e finga che il problema non sia anche il suo.
Guardando dalla sua parte politica, purtroppo egli in Campania è solo.

Infatti va fatto un plauso e va fatto un incoraggiamento al presidente della Provincia di Salerno Cirelli per valorizzare ancora di più l'esperienza ed il contributo dell'amica della dott,ssa Martina Castellana ( candidata trans per le PdL) ancora non sufficientemente espressa nella propria giunta provinciale.
Auguriamoci che Cesaro, guardando in casa propria capisca che anche a Napoli non si può più tacere ed auspichiamo che come più volte invitato, ci chiami a discutere in Provincia facendo partecipare l'Amministrazione provinciale alla prossima edizione di OMOVIES.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento