menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cook Medical, nuovo stent a rilascio farmaco per la cura dellarteriopatia periferica

Napoli - Il nuovo stent Zilver PTX a rilascio di farmacoper il trattamento dell'arteriopatia periferica, una malattia cronicache colpisce decine di milioni di persone in tutto il mondo e una delleprime cause di amputazione della gamba, è una delle...

Il nuovo stent Zilver PTX a rilascio di farmacoper il trattamento dell'arteriopatia periferica, una malattia cronicache colpisce decine di milioni di persone in tutto il mondo e una delleprime cause di amputazione della gamba, è una delle importantiinnovazioni terapeutiche che saranno presentate al 7° Convegno sullaInterventistica Periferica, in corso ad Avellino l'11 e 12 dicembre2009. Il Convegno, organizzato dal Professor Paolo Rubino, Responsabiledel Laboratorio di Chirurgia Invasiva della Clinica Montevergine diMercogliano, e dal Professor Carlo Ruotolo dell'Aorn Cardarelli diNapoli, sarà un'importante occasione di incontro e confronto traesperti italiani ed internazionali per esaminare i nuovi protocollidiagnostici e terapeutici della patologia arteriosa periferica e aortica ein particolare il crescente ricorso, grazie alle nuove tecnologie oggidisponibili, a interventi meno invasivi.
Una delle più recenti innovazioni tecnologiche per il trattamentomini-invasivo dell'arteriopatia periferica (PAD) è Zilver PTX, il nuovostent a rilascio di farmaco sviluppato da Cook Medical. Da pocodisponibile anche in Italia, Zilver PTX è il primo stent appositamenteprogettato e approvato per il trattamento dell'arteriopatia periferica checolpisce l'arteria femorale superficiale (SFA), il principale vasosanguigno della gamba. Si tratta di uno stent auto-espandibile realizzatoin nitinolo, che prima ripristina il flusso sanguigno nell'arteria e poirilascia in maniera mirata il paclitaxel, il farmaco che riduce ilsuccessivo stringimento (ristenosi) delle arterie. Un significativovantaggio clinico del nuovo stent Zilver PTX è l'assenza di polimeri,che negli stent a eluizione di farmaco precedentemente utilizzatirimanevano nel corpo dopo che il farmaco si era dissolto nei tessuticircostanti. Zilver PTX annulla pertanto i rischi potenziali per ipazienti, tra i quali la formazione di trombi e di infiammazioni,mettendo così a disposizione dei medici una opzione terapeuticacompletamente nuova che consente di evitare il ricorso al bypasschirurgico, solitamente più doloroso e che richiede un ricoveroospedaliero più lungo, e a precedenti procedure minimamente invasivequali l'angioplastica a palloncino e gli stent di metallo,tradizionalmente meno traumatici ma anche meno efficaci.
Nel corso del Convegno, gli esperti faranno il punto sulle opzioniterapeutiche più avanzate nel campo dell'interventistica periferica eaortica e saranno trasmessi dal vivo diversi interventi, tra cuil'impianto del nuovo stent Zilver PTX a rilascio di farmaco che saràrealizzato alla Clinica Montevergine dall'équipe del Professor PaoloRubino.

Le patologie ostruttive degli arti inferiori sono la prima causa diamputazione chirurgica in Europa, un intervento che potrebbe essereevitato nell'80 per cento dei casi con la diagnosi precocedell'ostruzione e la rivascolarizzazione dell'arto.
"Purtroppo l'incidenza di reocclusione dell'arteria femoralesuperficiale è ancora il tallone di Achille della rivascolarizzazionepercutanea degli arti inferiori", commenta il Professor Paolo Rubino,Responsabile del Laboratorio di Chirurgia Invasiva della ClinicaMontevergine di Mercogliano. "In questo la tecnologia sta sperimentandosempre nuovi dispositivi per prevenire la restenosi delle arterietrattate. Proprio su questa linea sarà impiantato, nel corso di uno deicasi trasmessi dal vivo dal nostro laboratorio, lo stent a rilascio localedi farmaco Zilver PTX. L'impiego di questo dispositivo ha consentito diridurre l'incidenza di reocclusione nei pazienti trattati in studiclinici randomizzati. La possibilità d'impiegare questo dispositivonella cura dei nostri pazienti offre una speranza concreta per la curadella patologia ostruttiva dell'arteria femorale superficiale". ###Informazioni sull'arteriopatia periferica:L'arteriopatia periferica è causata dall'aterosclerosi (l'accumulodi materiale lipidico) nelle arterie. Il sintomo più comune dellamalattia è il dolore alla gamba durante l'esercizio fisico. Con iltrascorrere del tempo l'aterosclerosi porta alla restrizione dellearterie (stenosi) con conseguente riduzione del flusso di sangue. Lasignificativa riduzione del flusso di sangue agli arti si configura comeischemia critica degli arti, caratterizzata dall'insorgenza di doloreanche in assenza di esercizio, ferite che non si rimarginano e gangrenacui spesso segue l'amputazione dell'arto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento