menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole Aperte: al via il progetto tutela ambientale Il giardino dei piccoli

Acerra - Educare i giovani e gli adulti verso un comportamento più responsabile in difesa del proprio ambiente è quanto si propone di fare quest'anno il 3° circolo didattico di Acerra, attraverso interventi specifici di educazione ambientale...

Educare i giovani e gli adulti verso un comportamento più responsabile in difesa del proprio ambiente è quanto si propone di fare quest'anno il 3° circolo didattico di Acerra, attraverso interventi specifici di educazione ambientale implementati nell'ambito dell'evento didattico di "scuole aperte". L'istituto, diretto dalla prof.ssa Francesca Romana Boccini, partirà quest'anno con una serie di percorsi didattici finalizzati alla tutela dell'ambiente. Il progetto "Il giardino dei piccoli" si pone l'obiettivo di educare i giovani allievi a un diverso rapporto con l'ambiente al fine di stimolare in loro un comportamento più responsabile nei confronti dell'ecosistema. Partendo dal proprio territorio i bambini conosceranno l'importanza della biodiversità ed impareranno a riconoscere, selezionare e classificare le specie botaniche più adatte al recupero delle caratteristiche naturali dei suoli degradati dall'azione dell'uomo ed al loro utilizzo in usi alternativi. La tecnica innovativa utilizzata sarà quella del "fitorimedio", proposta dal Dott. Agronomo Nicola Migliaccio e adottata dalla Dirigente Boccini, sensibile alla salvaguardia dell'ambiente e pioniera nel realizzare questo progetto. I piccoli botanici all'opera, affiancati oltre che dagli insegnanti anche dai genitori e dai nonni, impareranno le modalità di realizzazione di un piccolo impianto all'interno del giardino della propria scuola che consentirà loro di acquisire ulteriore conoscenza pratica. L'ambizione di questo progetto è quella fornire elementi di conoscenza per una corretta lettura dell'ambiente, stimolando la capacità di percepire l'ambiente come un'organizzazione complessa dove tutti gli elementi sono legati tra loro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento