menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attivit formative in favore dell'occupazione giovanile

Piedimonte Matese - Nella fase critica della recessione, che ha colpito l'economia mondiale, la Giunta Regionale della Campania si è attivata in favore della occupazione giovanile e non solo con due provvedimenti, il primo pubblicato sul BURC in...

Nella fase critica della recessione, che ha colpito l'economia mondiale, la Giunta Regionale della Campania si è attivata in favore della occupazione giovanile e non solo con due provvedimenti, il primo pubblicato sul BURC in data 12 ottobre 2009 e l'altro pubblicato oggi 9 novembre 2009. Con il primo provvedimento: "Po Campania FSE 2007 - 20013 Asse II Occupabilità Obiettivo Specifico: e) "Attuare politiche del lavoro attive e prevenire con particolare attenzione all'integrazione dei migranti nel mercato del lavoro, all'invecchiamento attivo, al lavoro autonomo e all'avvio di imprese". Obiettivo Operativo: "Consolidare ed ampliare il sistema di incentivi rivolti ai segmenti deboli del mercato del lavoro, con priorità ai giovani, ai disoccupati di lunga durata e alle donne". In sostanza, dichiara Michele Santoro (nella foto) Funziona rio Regionale Responsabile del Centro Formazione Professionale e del Centro Orientamento Professionale di Piedimonte Matese, obiettivo dell'iniziativa è quello di favorire l'inserimento nel mercato del lavoro delle fasce più giovani della popolazione, contrastando il fenomeno della mancata assunzione per carenza di esperienza lavorativa, attraverso la realizzazione di percorsi di accompagnamento a un primo inserimento lavorativo.. La difficoltà del primo inserimento nel mercato del lavoro, continua Michele Santoro, è alla base di una sorta di circolo vizioso destinato, nel tempo, a determinare sacche di disoccupazione di lungo periodo, ciò anche in relazione alla pesante e perdurante fase di crisi economica. E quindi giustamente è intenzione della Giunta Regionale della Campania contrastare il fenomeno mediante un'iniziativa tesa a promuovere la realizzazione di percorsi di accompagnamento a un primo inserimento lavorati vo dei giovani. L'iniziativa di attivazione dei percorsi Work-experience è rivolta unicamente alle imprese, di qualsiasi dimensione regolarmente iscritte nel Registro delle imprese e aventi le unità produttive nel territorio della regione Campania. La seconda iniziativa che la Giunta Regionale ha messo in campo per favorire l'inserimento lavorativo è l'avviso pubblico pubblicato sul BURC del 9 novembre con il quale si invita la presentazione con procedura a sportello di domanda di partecipazione delle imprese alle linee di attività del progetto INLA 2 Regione Campania - Inserimento al Lavoro. L'obiettivo del provvedimento,è quello di attivare iniziative integrate mirate a prevenire e contrastare il fenomeno, di elevatissima incidenza, della disoccupazione di lunga durata e non, nel contesto territoriale delle Province di Avellino, Benevento, Caserta e Salerno. Le due iniziative, conclude Michele Santoro, se totalmente recepite dai giovani interessati ,potranno e sicuramente lo saranno di grande aiuti sia alle imprese ma soprattutto ai giovani in cerca prima del conseguimento di una qualifica e successivamente di una occupazione stabile. Ed è per questo che la struttura Regionale del C.F.P.R e del C.O.P. di cui mi onoro essere il responsabile, è a disposizione dei giovani e delle imprese per qualsiasi informazione in merito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento