menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ache in citt la 'Giornata Mondiale del Diabete': 14-15 Novembre 2009

Caserta - Il 14 novembre prossimo si celebrerà anche a Caserta la giornata Mondiale del Diabete patrocinata tra l'altro dalla SID (Società Italiana di Diabetolgia) e dall'AMD (Associazione Medici Diabetologi): In questa occasione verrà allestito...

Il 14 novembre prossimo si celebrerà anche a Caserta la giornata Mondiale del Diabete patrocinata tra l'altro dalla SID (Società Italiana di Diabetolgia) e dall'AMD (Associazione Medici Diabetologi): In questa occasione verrà allestito un punto d'incontro in Via Mazzini angolo piazza Dante dove tutta la popolazione potrà avere informazioni sul diabete e controllare la glicemia. La giornata è organizzata dal dottor Mario Parillo responsabile dell'Unità di Geriatria e di Endocrinologia Diabetologia e Malattie del Metabolismo dell'Azienda Ospedaliera "Sant'Anna e San Sebastiano" di Caserta.
Per il giorno 15 Novembre 2009 è stata organizzatat una passeggiata-maratona slogan "OGNUNO AL SUO PASSO" di circa 4,5 km per le strade del centro di Caserta con partenza alle 9.00 da Piazza Vanvitelli .
Il Diabete Mellito è una patologia cronica la cui prevalenza è stimata intorno al 4-6% della popolazione generale, nella popolazione al di sopra dei 70 anni si può arrivare anche al 15-20 %. L'incidenza è comunque in continua crescita: stime per i prossimi 20 anni prevedono quasi un raddoppio del numero di pazienti diabetici . Nella forma più comune di diabete , il diabete tipo 2, la diagnosi viene fatta tra i 40 e 60 anni, spesso in seguito a controlli casuali della glicemia, la malattia ha spesso infatti un'insorgenza molto subdola e spesso asintomatica. Se non trattato in maniera adeguato può portare a gravi conseguenze, è infatti una delle principali cause di cecità, di dialisi, di amputazione degli arti inferiori, di deficit erettivo, inoltre l'incidenza di mortalità cardiovascolare in questi pazienti è circa 3-4 volte più elevata. Tutte queste complicanze possono essere prevenute attuando un buon controllo glicemico ed una diagnosi precoce della malattia . Si stima infatti che c'è ancora un'alta percentuale di pazienti con diabete non ancora diagnosticato.

Le persone a più alto rischio di diabete su cui quindi è necessario praticare uno screening per la diagnosi precoce di diabete sono: i parenti di primo grado di pazienti diabetici, i soggetti obesi, ipertesi, iperlipidemici. In questi soggetti almeno una volta all'anno andrà controllata la glicemia a digiuno.
Si può prevenire il diabete adottando un corretto stile di vita , ovvero facendo esercizio fisico regolare e seguendo un'alimentazione corretta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento