menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corso di Ecocardiochirurgia Satellite al Belevedere di San Leucio

Maddaloni - L'Ecocardiochirurgia, neologismo che affianca la metodica ecocardiografica alla Cardiochirurgia al fine di individualizzare le strategie terapeutiche, nasce e si sviluppa a Milano, ad opera dei dott.ri Mantero e Tarelli. Per volontà...

L'Ecocardiochirurgia, neologismo che affianca la metodica ecocardiografica alla Cardiochirurgia al fine di individualizzare le strategie terapeutiche, nasce e si sviluppa a Milano, ad opera dei dott.ri Mantero e Tarelli. Per volontà della famiglia Barletta, proprietaria della Casa di Cura San Michele di Maddaloni, questa materia è finalmente accessibile anche nel nostro territorio, attraverso il Corso di Ecocardiochirurgia Satellite, alla sua seconda edizione, l'unico fuori dalla sede di Milano. Location d'eccezione per l'esclusivo corso, in programma per giovedì 15 e venerdì 16 ottobre a partire dalle ore 9.00, il Belvedere di San Leucio. Il corso è co-diretto dalla dott.ssa Grimaldi, responsabile del servizio di ecocardiografia della Clinica San Michele di Maddaloni e dal dott. Lonobile primario di cardiochirurgia presso la stessa struttura. Le relazioni previste nel corso della giornata di formazione saranno tenute da operatori di grande esperienza, scelti in tutti i centri di eccellenza italiani. Presiederanno il corso i Prof. Caruso, eccellente ecocardiografista, riferimento nazionale ed internazionale per la lunga esperienza nella metodica soprattutto riferita alla cardiochirurgia ed il Prof. Vitali, cardiochirurgo di eccellenza della Humanitas Gavazzeni di Bergamo. Lunga e notevole la lista dei moderatori e relatori di questa edizione 2009. Interverranno, sulla riparazione aortica, il Prof. De Paulis di Roma, il Prof. Iannelli di Napoli, il dott. Caso, Presidente della Società Italiana di Ecografia Cardiovascolare, il dott. De Bellis di Maddaloni e il dott. Tarelli. Nella sessione sulla cardiopatia ischemica si affronteranno tematiche riguardanti le nuove tecnologie esaminate prevalentemente dai collaboratori del Prof. Capogrosso, illustre cardiologo napoletano. Gli aspetti cardiochirurgici della sessione saranno affidati al dott. Lonobile, cardiochirurgo esperto nella rivascolarizzazione a cuore battente. Verranno esaminate anche le tecniche di ricostruzione della valvola mitrale dalla dott.ssa Torracca di Ancona, il cui intervento sarà moderato dal dott. Bellitti (Monaldi). La sessione sulle masse intracardiache, moderata dai dott.ri Maddalena, Primario dell'UTIC della San Michele, e Piazza, dell'Ospedale di Caserta, sarà ricca di casi clinici ecocardiografici e cardiochirurgici affrontanti dai dott.ri Capece e Bellino, cardiochirurghi della San Michele, dal dott. Sederino, ecocardiografista, dalla dott.ssa Librera, cardiologa ecocardiografista e dal dott. Delle Grottaglie, esperto della risonanza magnetica cardiaca. La sessione delle cardiopatie congenite sarà moderata dal Prof. Calabrò, grande operatore ed esperto del ramo. Si esamineranno aspetti delle cardiopatie congenite dell'adulto con l'intervento dei dott.ri Santoro (Monaldi), Capasso (San Michele), Ferrante (Pausillipon), Caianiello (Monaldi). Grande spazio sarà dedicato alla figura dei cardiorianimatori la cui interlocuzione è fondamentale per i cardiochirurghi. Il dott. Iacono di Maddaloni, il dott. Catena di Milano e i dott.ri Penzo e De Cosmo di Mestre illustreranno gli aspetti anestesiologici delle patologie esaminate. La dott.ssa Grimaldi, organizzatrice dell'evento con la collaborazione dei dott.ri Lidia Barletta, Salvatore Sederino e del Prof. Caruso, ha voluto celebrare l'importanza del congresso affiancando, all'inaugurazione dello stesso, un evento sociale culturale di grande rilevanza. Il Maestro Antonio Di Palma, pianista napoletano e docente presso il Conservatorio Domenico Cimarosa di AVELLINO, regalerà infatti, agli illustri ospiti e ai partecipanti, grandi emozioni attraverso un concerto per piano. Elemento curioso e innovativo, la parte illustrativa del convegno è stata curata da Monica Auriemma, nota illustratrice di fiabe che di recente ha illustrato "'A livella" di Totò. È un corso, questo, che si pone per la seconda volta come pietra miliare della formazione nel settore disciplinare, restando unico appuntamento al di fuori della naturale sede milanese e rendendo vanto all'intero territorio regionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento