menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finanziati i progetti delle Scuole

Mondragone - Con il Progetto regionale "Scuole Aperte", fortemente voluto dalla Regione Campania da ben tre anni in Campania, oltre 500 scuole pubbliche riaprono i battenti il pomeriggio per accogliere all'interno delle loro strutture tanti...

Con il Progetto regionale "Scuole Aperte", fortemente voluto dalla Regione Campania da ben tre anni in Campania, oltre 500 scuole pubbliche riaprono i battenti il pomeriggio per accogliere all'interno delle loro strutture tanti giovani studenti ma anche cittadini di ogni età che vogliono continuare a crescere apprendendo e diventando cittadini attivi. Tante associazioni e tantissimi cittadini nell'anno scolastico 2008/2009 hanno partecipato alla terza edizione. Le scuole, con l'attuale edizione di Scuole Aperte, programmeranno e progetteranno la loro apertura pomeridiana per due interi anni scolastici.
Con l'apertura pomeridiana favorita dal progetto regionale, le scuole hanno visto ridursi drasticamente gli atti vandalici e dunque il concetto di devastazione che rendeva le scuole insicure. Si è trattato di un importante segnale di educazione alla legalità in quei territori che sono oggetto di grande attenzione da parte della criminalità organizzata.

"Con un percorso largamente condiviso con le Istituzioni Scolastiche presenti sul territorio " commenta l'Assessore Antonio Taglialatela "abbiamo inteso dare il nostro contributo e partecipare anche a questa nuova edizione di Scuole Aperte che impegnerà gli istituti per ben due anni scolastici. Si tratta di un segnale di grande collaborazione tra le scuole di Mondragone e di grande vitalità. L'Amministrazione Comunale si pone come partner privilegiato e non farà mancare il proprio apporto sia in termini organizzativi che di sostegno fattivo.
L'importanza del progetto e dei nostri interlocutori regionali risiede tutta nella forza dirompente dell'idea di fondo. Le scuole non sono uffici, ma istituzioni di formazione e cultura che devono essere luoghi aperti per continuare al di là degli orari normali, le attività di formazione, coinvolgendo il territorio nel modo più ampio. Solo in questo modo possiamo formare cittadini nuovi, attenti ai valori di legalità"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento