menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Taglialatela anticipa avvio refezione scolastica

Mondragone - Come già ampiamente comunicato nei tempi e nei modi opportuni l'Amministrazione Comunale, attraverso l'Assessore Antonio Taglialatela, annucia che a partire dal 28 settembre 2009 avrà inizio il Servizio di Refezione Scolastica...

Come già ampiamente comunicato nei tempi e nei modi opportuni l'Amministrazione Comunale, attraverso l'Assessore Antonio Taglialatela, annucia che a partire dal 28 settembre 2009 avrà inizio il Servizio di Refezione Scolastica 2009/2010 per gli alunni frequentanti la Scuola dell'Infanzia e per quelli della Scuola Primaria che osservano il Tempo Pieno.
"Ho ritenuto opportuno trasmettere e rappresentare alle Scuole cittadine una ulteriore comunicazione affinché siano chiare tutte le indicazioni affinché possiamo rilanciare uno spirito di collaborazione sul servizio in questione. Tutto ciò al fine di rendere maggiormente efficiente e puntuale la Mensa Scolastica, destinata ai nostri tanti bambini - afferma l'Assessore alla Pubblica Istruzione Antonio Taglialatela La Refezione Scolastica è informata a criteri di qualità, che vengono assicurati attraverso una adeguata formazione degli addetti, l'utilizzazione di materie prime di qualità, la tenuta e la manutenzione delle procedure di autocontrollo previste dalla normativa vigente, il supporto dei competenti servizi dell'Azienda Sanitaria per la formazione dei menù e la verifica del rispetto degli standard igienico-sanitari.

Nei prossimi tempi, poi, a circa un mese dalla partenza del servizio, quest'Assessorato convocherà la Commissione Mensa, organismo incaricato di vigilare sul servizio in parola e di proporre iniziative migliorative allo stesso. L'attività della Commissione Mesa si è rivelata pregevole. E' un organismo di garanzia istituito dalla precedente amministrazione ma grazie al nostro impegno è diventata funzionante e operativa. I genitori dei piccoli discenti possono stare tranquilli poiché, al di là dell'azienda che ha vinto la gara, ci sono le premesse per garantire un pasto di qualità agli allievi.
Inoltre per tutelare i bambini e la loro salute il capitolato prevede forte restrizioni e clausole per la risoluzione del contratto che non esiteremo ad applicare qualora fossero sollevati rilievi sulla qualità e quantità delle pietanze, da parte proprio della commissione mensa.Infine mi piace sottolineare che per la prima volta la Mensa Scolastica inizia già nel mese di settembre"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento