menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

CGIL-FP scrive al direttore dell'Asl su ospedale

San Felice a Cancello - !Egregio Direttore,quest’organizzazione sindacale è stata allertata dai lavoratori, disorientati dalle ripetute e contrastanti notizie sul futuro dell’ospedale di San Felice a Cancello. Un disorientamento che ben si...

!Egregio Direttore,
quest'organizzazione sindacale è stata allertata dai lavoratori, disorientati dalle ripetute e contrastanti notizie sul futuro dell'ospedale di San Felice a Cancello.
Un disorientamento che ben si comprende visto che si arriva ad ipotizzare, da qualche parte, anche la chiusura del nosocomio.
Pur ritenendo tali notizie non aderenti alla realtà dei fatti, la CGIL-FP di Caserta si dichiara nettamente contraria a qualsiasi ipotesi negativa sul futuro della struttura.
Al contrario,
L'ospedale di San Felice a Cancello può e deve svolgere un ruolo qualificato nell'ambito del sistema ospedaliero provinciale.
E' necessario intervenire per accrescere la dotazione di posti letto e di specialità (e ciò non contrasta con le disposizioni regionali); lo si può fare sapendo di agire su un ospedale che già esprime qualità e sul quale sono stati effettuati notevoli interventi di adeguamento strutturali.
Bisogna proseguire per eliminare ogni obsolescenza, anche tecnologica, che insieme all'aumento di posti letto possa consentire uno sviluppo dell'Ospedale adeguato ai bisogni della collettività.
Solo così si potrà dire di aver usato le risorse pubbliche in modo appropriato e nell'ottica di garantire ai cittadini il diritto alla qualità delle prestazioni.
Quest'obiettivo non è escluso dal piano ospedaliero regionale;
Quest'obiettivo può e deve perseguito innanzitutto dall'ASL CE 1, in quanto consente alla stessa Azienda di accrescere l'offerta dei Servizi in linea con i bisogni dei cittadini.
Occorre impegnarsi in questa direzione; e bisogna farlo abbandonando la gestione unilaterale su temi così importanti come quelli che attengono l'offerta delle prestazioni sanitarie e il funzionamento degli ospedali.
S'impone l'inizio di una fase di serrato confronto, finora mancato, con il sindacato:

un confronto che dovrà determinare uno sviluppo razionale ed equilibrato del Servizio Ospedaliero, a cominciare proprio da San Felice a Cancello.
La CGIL-FP di Caserta Le chiede, pertanto, di attivare con estrema urgenza un tavolo di confronto con il sindacato per una discussione di merito sul futuro dell'ospedale di San Felice a Cancello".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento