menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
074639_liceo_occupato

074639_liceo_occupato

Gli studenti occupano il Liceo Federico Quercia di Marcianise

Marcianise - Il liceo "Federico Quercia" di Marcianise è stato occupato dagli studenti. Ieri, dopo un'assemblea molto animata, le rappresentanze studentesche hanno comunicato al dirigente scolastico, Diamante Marotta, la volontà di occupare...

Il liceo "Federico Quercia" di Marcianise è stato occupato dagli studenti. Ieri, dopo un'assemblea molto animata, le rappresentanze studentesche hanno comunicato al dirigente scolastico, Diamante Marotta, la volontà di occupare l'istituto di via Gemma. Il preside ha cercato in ogni modo di evitare questa forma di protesta da parte degli studenti che si dicono contrari alla riforma della scuola, il Jobs Act e la Legge di Stabilità del Governo. "Non ci stiamo - spiegano alcuni di loro - alle accuse di chi oggi ci dice che gli studenti sono senza idee per cambiare la propria scuola, la propria città e il Paese intero. E' tempo di fare un salto di qualità anche in vista dello sciopero generale. Vogliamo dimostrare che la vera consultazione inizia ora, nelle nostre assemblee. Costruiremo la scuola alternativa dal basso, mettendo al centro la partecipazione e il protagonismo attivo degli studenti, partendo dai disagi che ogni giorno viviamo andando a scuola per riuscire a immaginare e praticare un'altra idea di scuola e di società". Ora i genitori temono che questa occupazione, la prima in provincia di Caserta, possa protrarsi per lungo tempo sottraendo i ragazzi a ore e ore di lezione. Anche altri istituti marcianisani, come l'Itcg Lener e l'Isiss Novelli, stanno pensando all'occupazione. Ieri al Lener confronto tra studenti e rappresentanti d'istituto si è risolto in un nulla di fatto in quanto una parte di loro era favorevole ed un'altra contraria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento