menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
074203_doccia-solare

074203_doccia-solare

Attenzione alle lampade abbronzanti: 450.000 tumori della pelle all'anno

(Londra) I ricercatori della California University e dell'università di Cambridge, Inghilterra, non hanno dubbi: le lampade artificiali per l'abbronzatura sono dannose per la salute. L'esposizione ad abbronzatura artificiale è comune nei paesi...

(Londra) I ricercatori della California University e dell'università di Cambridge, Inghilterra, non hanno dubbi: le lampade artificiali per l'abbronzatura sono dannose per la salute. L'esposizione ad abbronzatura artificiale è comune nei paesi occidentali, soprattutto tra i giovani. Dato il gran numero di casi di cancro della pelle attribuibili alla "abbronzatura indoor", i risultati evidenziano un grave problema di salute pubblica. Numerosissimi i casi di melanoma maligno e tumore cutaneo non melanoma (NMSC). Precedenti studi hanno stimato che in 3400 casi di melanoma ogni anno in Europa e oltre 170000 casi di TCNM ogni anno negli Stati Uniti. Il rischio di tutti i tipi di cancro della pelle è più alta in quelli esposti in giovane età. Nonostante la crescente evidenza di danni di "abbronzatura indoor", i dati sulla portata di questo problema sono trascurati dai media.
Si abbronza in modo artificiale il 55% degli studenti universitari, circa il 36% degli adulti e il 19% degli adolescenti. Corrono il rischio di avere un cancro della pelle di tipo non-melanoma, ovvero curabile, fino al 22% di chi sottopone alle lampade di raggi UV, mentre il rischio che compaia il cancro più temuto ed aggressivo, il melanoma, va dal 2,6 al 9%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento