Scuola

Corsi di formazione 'Riutilizzo sociale dei beni confiscati alla camorra'

Caserta - Il Centro di Servizio per il Volontariato "Asso.Vo.Ce." di Caserta avvia, a partire dal mese di settembre, due corsi di formazione rivolti a volontari ed aspiranti volontari della provincia di Caserta su : "Riutilizzo sociale dei beni...

Il Centro di Servizio per il Volontariato "Asso.Vo.Ce." di Caserta avvia, a partire dal mese di settembre, due corsi di formazione rivolti a volontari ed aspiranti volontari della provincia di Caserta su : "Riutilizzo sociale dei beni confiscati alla camorra" e "Autodifesa ambientale del cittadino", che saranno presentati rispettivamente Lunedì 9 Settembre alle ore 18,00 a San Cipriano d'Aversa presso il Centro Polifunzionale di Via Ruffini, 8 presso la Cooperativa Agropoli un bene confiscato alla criminalità organizzata e Venerdì 13 Settembre alle ore 18,00 presso il Casale di Teverolaccio a Succivo. Il CSV Asso.Vo.Ce. da sempre orienta la propria azione formativa al soddisfacimento dei bisogni emergenti sul territorio, ed i due corsi in programma non fanno eccezione: in un anno in cui il tema dei "Beni Comuni" è divenuto predominante, problematiche come l'elevato numero di beni confiscati alla camorra inutilizzati da anni da una parte, e dall'altra la vertiginosa diffusione degli ecoreati in provincia di Caserta, si configurano come una palese violazione di ciò che è di tutti, e deve essere preservato per il benessere generale e per le future generazioni.
La specificità dei due percorsi formativi ha suggerito al CSV la necessità di farsi sostenere, nell'ideazione delle attività didattiche, da realtà locali che fossero allo stesso tempo vicine al territorio ed al mondo del volontariato ma anche di comprovata competenza rispetto a temi così delicati: Il primo dei due corsi in programma, "Riutilizzo sociale dei beni confiscati alla camorra", ha visto infatti la collaborazione del Comitato Scientifico di Libera Caserta e del Comitato Don Peppe Diana, mentre il secondo, "Autodifesa ambientale del cittadino" quella del Comitato Scientifico dell'associazione Legambiente Geofilos di Succivo e Legambiente Campania.

L'incontro del 9 Settembre, aperto dagli interventi del Presidente del CSV Asso.Vo.Ce. Gennaro Castaldi, dal coordinatore di Libera Caserta Gianni Solino e dal presidente del Comitato Don Peppe Diana Valerio Taglione, passerà in rassegna alcune interessanti esperienze sul riutilizzo sociale dei beni confiscati: dalla sede dell'organizzazione di volontariato A.R.Ca., acquisita su un bene confiscato a Castel Volturno (relatrice Elena Pera, Presidente dell'associazione), ai campi di lavoro realizzati tra Parete e Santa Maria la Fossa sulle proprietà dei Bidognetti (relatore Biagio Napolano, Presidente dell'Arci Caserta), per concludere poi con l'esperienza assolutamente innovativa dell'associazione Agenda 21, che si è ritrovata - caso unico in Italia - a gestire un bene ( La Paganese di San Marcellino), sequestrato alla criminalità organizzata e non ancora confiscato in via definitiva dalla Magistratura (relatore Raffaele Zito, Presidente dell'associazione Agenda 21).
La giornata del 13 settembre vedrà il CSV Asso.Vo.Ce. ospite del Festival regionale "Festambiente Terra Felix" promosso da Legambiente presso lo splendido Casale di Teverolaccio a Succivo, sul quale la stessa organizzazione ha intessuto un ottimo lavoro di riqualificazione, culminato nella realizzazione dell'Ecomuseo di Terra di Lavoro. All'incontro, intitolato "Da terra dei fuochi a Terra Felix" e moderato da Tony Mira, interverranno, oltre che il Presidente di Asso.Vo.Ce, Gennaro Castaldi, il Sindaco di Succivo Antonio Tinto, il Responsabile dell'Osservatorio Ambiente e Legalità di Legambiente Enrico Fontana, l'Assessore Regionale all'ambiente Giovanni Romano, il Vice Prefetto e Commissario straordinario roghi tossici Donato Cafagna, il Primo Dirigente del Corpo Forestale dello Stato Sergio Costa ed Enzo Tosti del Coordinamento Comitato Fuochi. Al termine dell'incontro saranno consegnati i premi "Fortapasc", i riconoscimenti che Legambiente assegna annualmente a persone, Associazioni o Enti, che si impegnano per il territorio della "Terra Felix".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsi di formazione 'Riutilizzo sociale dei beni confiscati alla camorra'

CasertaNews è in caricamento