menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
070554_falco-anna

070554_falco-anna

La psicoterapeuta Anna Falco al convegno di A.ge.

Capodrise - Ci sarà anche Anna Falco tra i relatori del convegno «Cari genitori... momenti di riflessione sul ruolo genitoriale oggi» promosso dall'A.ge. Caserta in collaborazione con il "De Gasperi" di Capodrise e patrocinato dal Comune. Il...

Ci sarà anche Anna Falco tra i relatori del convegno «Cari genitori... momenti di riflessione sul ruolo genitoriale oggi» promosso dall'A.ge. Caserta in collaborazione con il "De Gasperi" di Capodrise e patrocinato dal Comune. Il pomeriggio di lavori, immaginato come un dibattito aperto alle domande del pubblico, è atteso per sabato, 10 maggio, alle 17.30, in via Matteotti, 25, a Capodrise, nella sala delle conferenze del centro studi. Psicologa, psicoterapeuta individuale, di famiglia e di gruppo, Falco è la responsabile della formazione dell'associazione «Io x tu x noi» ed è supervisore della «Comunità dei girasoli» di Cellole. Didatta in psicoterapia, ha una lunga esperienza clinica nel campo delle patologie psichiatriche ed è una delle più stimate professioniste di Terra di Lavoro, punto di riferimento di tanti operatori del settore. La scaletta prevede i saluti di Pasqualina Sica, coordinatrice del "De Gasperi", e quelli del sindaco di Capodrise, Angelo Crescente, cui seguiranno gli interventi del sindaco di Recale, Patrizia Vestini, nelle vesti di anestesista e rianimatore di un reparto di emergenza, dell'assistente sociale Rita Merola e quello di Rosaria D'Anna, presidente di A.Ge. Campania. Infine, spazio alle testimonianze, con Giovanna Gravino ed Emanuele Navas, e alle conclusioni. La relazione introduttiva sarà a cura di Rosalia Pannitti, presidente dell'A.ge. Caserta, che ricoprirà anche il ruolo di moderatrice. «Particolare attenzione - rivela Falco - sarà riservata all'adolescenza, con la speranza di creare, in futuro, gruppi di mutuo aiuto con facilitatori, esperti in psicologia, per aiutare chi deve aiutare. Gli obiettivi dell'associazione genitori sono almeno due: informare sulle problematiche fisiologiche e non dell'adolescenza. Questo serve a non patologizzare quei comportamenti che, sebbene problematici, fanno parte di un regolare sviluppo. Cercare insieme, come genitori, di sviluppare la consapevolezza dei nostri pregi e limiti, in modo da trovare soluzioni adatte a fronteggiare logni situazione: così potremo usufruire di risorse che, talvolta, non sappiamo neppure di possedere, oppure - conclude - appoggiarci a qualcuno che sappia consigliarci».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento