Scuola

Convegno dibattito sullincidenza dei tumori da inquinamento ambientale

Sant'Arpino - «ATELLA PER LA VITA!»: è il titolo del convegno - dibattito sull'incidenza dei tumori da inquinamento ambientale che si terrà domenica 23 giugno, alle ore 10.30, presso il Palazzo Ducale "Sanchez de Luna" di Sant'Arpino. L'iniziativa...

«ATELLA PER LA VITA!»: è il titolo del convegno - dibattito sull'incidenza dei tumori da inquinamento ambientale che si terrà domenica 23 giugno, alle ore 10.30, presso il Palazzo Ducale "Sanchez de Luna" di Sant'Arpino. L'iniziativa è ideata e promossa dalla Pro Loco di Sant'Arpino, con la collaborazione della Rete Civica dell'Agro Aversano - Atellano e del circolo Atellano di Legambiente "Geofilos, e con il patrocinio del Comune di Sant'Arpino e dell'Asl di Caserta.
Al convegno hanno aderito oltre sessanta medici (pediatri, medici di base, medici ospedalieri e specialisti), operanti e residenti nei comuni atellani, i quali curano e vivono sulla loro pelle la sofferenza della popolazione che chiede cure mediche adeguate contro questa esplosione di forme tumorali alcune finora sconosciute sul territorio.
"L'iniziativa - come sottolinea il presidente della Pro Loco Aldo Pezzella - nasce dall'amara constatazione che le malattie tumorali, nel corso degli ultimi anni, sono notevolmente aumentate nell'agro aversano -atellano con tutto il carico di lutti che comporta. Una vera e propria epidemia ha invaso la nostra area geografica, attorniata da discariche, da sversamenti illegali di rifiuti nocivi, roghi tossici e devastazione del territorio. Per cercare di bloccare questa epidemia mortale, occorre mettere insieme le forze ambientaliste, le associazioni di volontariato, le istituzioni e l'ASL ossia tutti i soggetti deputati alla conoscenza e soluzione del problema. Ci fa tra l'altro enormemente piacere registrare l'adesione all'iniziativa, convinta ed entusiasta, di oltre sessanta medici che da anni seguono annichiliti ed impotenti l'evoluzione e l'aumento di questa spaventosa piaga che mese dopo mese lascia alle spalle una scia di morti e di invalidi. I medici saranno presenti al convegno per portare la propria esperienza ed il proprio contributo professionale indispensabile per capire cosa e come è successo".

Il programma della mattina, coordinata dal biologo Giuseppe Dell'Aversana, sarà così articolato: porteranno i saluti Eugenio DI SANTO, Sindaco di Sant'Arpino; Aldo PEZZELLA, Presidente Pro Loco e Gaetano DANZI, Direttore Sanitario Asl di Caserta. Seguiranno poi gli interventi di: Antonio PASCALE (Geofilos, Circolo Atellano di Legambiente); Loredana De Rosa (Comitato Contramunnezza), Salvatore DI LEVA (Comitato DifendAtella); Luigi DI MONTE (Direttore Responsabile Distretto Sanitario 18 - Asl CASERTA). Le conclusioni invece saranno affidate al senatore Lucio Romano, docente universitario di medicina e chirurgia, capogruppo Commissione Senato Igiene e Sanità ed autore della proposta: "Indagine conoscitiva su incidenza tumori, malformazioni feto - neonatali ed epigenetica da inquinamento ambientale" accolta all'unanimità dalla suddetta commissione.
Atteso anche un messaggio del vice Prefetto Donato Cafagna, Commissario anti roghi tossici, con il quale ribadirà ai cittadini, ai medici del territorio, alle associazioni, la voce e la risposta dello Stato che non abbandona le popolazioni ma lavora in silenzio per sconfiggere questa grave piaga sociale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Convegno dibattito sullincidenza dei tumori da inquinamento ambientale

CasertaNews è in caricamento