Scuola

Arachidi come rimedio per chi ne e' allergico

(Londra) Una recente ricerca pubblicata sulla rivista medica "The Lancet", le arachidi possono essere utilizzate come cura dell'allergia alle arachidi. Non è uno scherzo e nemmeno un gioco di parole, ma quanto risulta da un un nuovo studio...

065741_arachide

(Londra) Una recente ricerca pubblicata sulla rivista medica "The Lancet", le arachidi possono essere utilizzate come cura dell'allergia alle arachidi. Non è uno scherzo e nemmeno un gioco di parole, ma quanto risulta da un un nuovo studio condotto dai ricercatori del Cambridge University Hospitals.
I ricercatori hanno sottoposto allo studio 85 bambini e ragazzi di età compresa tra sette e 16 anni. Al termine dello studio, gli appartenenti al primo gruppo avevano raggiunto l'assunzione di proteine equivalente a 800 mg (come 5 arachidi intere). E risultati finali hanno mostrato che tra l'84% e il 91% dei partecipanti potevano tranquillamente assumere 5 arachidi intere senza mostrare reazioni allergiche.

«Questo trattamento ha consentito ai bambini soggetti a tutte le complicanze dell'allergia alle arachidi di mangiare grandi quantità di arachidi, ben al di sopra dei livelli che si trovano in snack e pasti contaminati, liberando loro e i loro genitori dalla paura di un potenziale pericolo di vita da reazione allergica», conclude il dottor Clark.
L'allergia alle arachidi è una tra le più diffuse allergie alimentari. Questo disturbo - la cui insorgenza può essere legata, oltre che a fattori genetici, anche all'eccessivo consumo dell'alimento o alla precoce esposizione allo stesso, in età anteriore ai 3 anni di vita - una volta diagnosticato si manifesta spesso come cronico e, dunque, non trova altro rimedio se non l'eliminazione totale dell'alimento dalla dieta quotidiana.Occorre tenere presente che le allergie di tipo alimentare (a qualunque alimento siano riferite) si possono sviluppare ad ogni età, quindi non bisogna mai sottovalutare eventuali reazioni avverse a seguito dell'assunzione di un particolare alimento.In particolare, prestate attenzione all'insorgenza di orticaria, rash cutaneo, nausea, piccole coliche addominali, diarrea, gonfiore addominale o delle mucose: sintomi lievi che, però, possono essere il primo indice del problema e che possono degenerare in manifestazioni più gravi, come crisi respiratorie. Coloro che sanno di essere allergici, dunque, dovrebbero preoccuparsi di portare sempre con sè una siringa di adrenalina, per poter contrastare efficacemente l'eventuale insorgenza di uno shock anafilattico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arachidi come rimedio per chi ne e' allergico

CasertaNews è in caricamento