Scuola

Chiude il corso di formazione Legalita' e' sviluppo. Il riutilizzo dei beni confiscati alla criminalita' organizzata

Caserta - Lunedì 26 novembre alle ore 9'30 a Napoli presso l'Università L'Orientale di Napoli, si terrà la giornata di chiusura del corso di formazione "Legalità è sviluppo. Il riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata" che ha...

Lunedì 26 novembre alle ore 9'30 a Napoli presso l'Università L'Orientale di Napoli, si terrà la giornata di chiusura del corso di formazione "Legalità è sviluppo. Il riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata" che ha visto protagonisti funzionari comunali di oltre 20 enti locali della Regione Campania dove sono localizzati beni confiscati alla camorra.

Il corso di formazione è promosso dalla società Agrorinasce e dal Centro Lifelonglearning dell'Università "L'Orientale" di Napoli, con la collaborazione della Fondazione POLIS, del Consorzio SOLE e dell'Associazione Libera Numeri e Nomi contro le mafie ed il patrocinio dell'ANCI Campania e del Consiglio della Regione Campania.
"E' stato un corso di formazione molto importante rivolto a pubblici dipendenti, - afferma l'Amministratore Delegato di Agrorinasce Giovanni Allucci - molti Comuni hanno potuto constatare le difficoltà e le opportunità che possono derivare dal lavoro sui beni confiscati alla camorra. Speriamo che grazie a questo corso ci saranno più beni confiscati in via di recupero e valorizzazione, nonostante le difficoltà finanziarie che attraversano i Comuni".Alla giornata di chiusura pubblica del corso di formazione, interverranno il Rettore dell'Università L'Orientale, Lida Viganoni, il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, il Commissario Regionale per l'antiracket e usura Prefetto Franco Malvano, il Presidente di Agrorinasce Immacolata Fedele, l'Amministratore Delegato di Agrorinasce Giovanni Allucci, la responsabile del Centro Lifelonglearning dell'Università l'Orientale Luigia Mellillo, il segretario della Fondazione POLIS, Enrico Tedesco, il referente regionale di Libera Campania, Geppino Fiorenza, il direttore del Consorzio SOLE, Lucia Rea, il Presidente della Commissione Regionale di valorizzazione dei beni confiscati alla camorra, on. Antonio Amato, e l'Assessore Regionale agli Enti Locali on. Pasquale Sommese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude il corso di formazione Legalita' e' sviluppo. Il riutilizzo dei beni confiscati alla criminalita' organizzata

CasertaNews è in caricamento