menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Papa Francesco: rompere isolamento per chi soffre di autismo

(Roma) L'autismo è uno "stigma" sociale, che condanna molte famiglie a un isolamento che va spezzato. È l'appello che Papa Francesco ha rivolto a "istituzioni e governi" nell'accogliere in Aula Paolo VI diverse centinaia di persone, in maggioranza...

(Roma) L'autismo è uno "stigma" sociale, che condanna molte famiglie a un isolamento che va spezzato. È l'appello che Papa Francesco ha rivolto a "istituzioni e governi" nell'accogliere in Aula Paolo VI diverse centinaia di persone, in maggioranza bambini, affette da questa patologia. L'udienza ha concluso la 29.ma Conferenza internazionale promossa dal Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari. "È necessario l'impegno di tutti per promuovere l'accoglienza, l'incontro, la solidarietà, in una concreta opera di sostegno e di rinnovata promozione della speranza, contribuendo in tale modo a rompere l'isolamento e, in molti casi, anche lo stigma che gravano sulle persone affette da disturbi dello spettro autistico, come spesso anche sulle loro famiglie".
È uno spettro l'autismo, Papa Francesco lo chiama "una croce". Perché l'autismo ancora oggi è una patologia, riconosce, "che molte volte stenta non solo ad essere diagnosticata, ma - soprattutto per le famiglie - ad essere accolta senza vergogna o ripiegamenti nella solitudine". Dunque, l'appello di Papa Francesco è una chiamata alla prossimità soprattutto per le comunità cristiane. Chi fa i conti con lo spettro dell'autismo ha bisogno di trovare, afferma, "un accompagnamento non anonimo e impersonale":

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento