menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lilt, convegno sul cancro della mammella

Alvignano - Sabato 29 giugno, a partire dalle ore 8.30, si svolgerà presso la sala consiliare del Comune di Alvignano il convegno "Cancro mammario: prevenzione, diagnosi e terapia".L'iniziativa, realizzata in collaborazione con l'assessore...

Sabato 29 giugno, a partire dalle ore 8.30, si svolgerà presso la sala consiliare del Comune di Alvignano il convegno "Cancro mammario: prevenzione, diagnosi e terapia".L'iniziativa, realizzata in collaborazione con l'assessore comunale Franco La Vecchia, rientra nell'ambito del progetto "Donne fuori fascia", ideato da Angela Maffeo, presidente della Consulta Femminile della sezione casertana della Lilt, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. La Consulta è parte integrante della sezione provinciale della Lilt, che è presieduta dal dermatologo Enzo Battarra ed è componente del Coasca, il Coordinamento delle associazioni casertane.A presiedere il convegno sarà Francesco Morelli. Dopo i saluti delle autorità e delle istituzioni, fra cui il Sindaco e il Vicesindaco del Comune di Alvignano, si alterneranno l'assessore comunale alla Cultura Franco La Vecchia, il presidente della Lilt Caserta Enzo Battarra e la consigliera di parità provinciale Francesca Sapone. A seguire sono previste due sessioni di lavoro. La prima sarà dedicata all'epidemiologia e alla prevenzione, moderata da Enrico Barbato. Interverranno Angela Maffeo, Vincenzo Gentile, Giovanni Simeone, Maurizio Montella e Attilio Costarella.La seconda sarà dedicata alla diagnosi e alla terapia e sarà moderata da Olimpio Guerriero. Le relazioni saranno di Salvatore Zullo, Franca Ferraraccio, Giovanni Robbio, Gian Paolo Pitruzzella, Raffaele Nettuno, Gennaro Musetta e Bennardo di Matteo.Il progetto di ricerca sanitaria "Donne fuori fascia", finanziato grazie ai fondi del cinque per mille donati alla sede centrale della Lilt, ha come obiettivo quello di elaborare delle procedure per attivare lo screening senologico in anticipo rispetto alla soglia prevista dei 50 anni, un anticipo importante per la prevenzione, tenendo conto dell'alta incidenza del tumore alla mammella a livello provinciale in età precoce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento