Il Rotary Club Caserta mette a confronto i vertici della sanità

L'appuntamento in ospedale: sarà presente anche il rappresentante del tribunale del malato

Carlo Marino e Mario Ferrante

Migliorare la sanità mettendo in relazione tra gli organi che sovrintendono alla gestione del servizio sul territorio. E’ la mission del Rotary Club ‘Caserta Terra di Lavoro 1954’ che ha organizzato per il prossimo 7 marzo un evento più unico che raro, mettendo insieme allo stesso tavolo i massimi responsabili della sanità in provincia di Caserta.

All’appuntamento, in agenda alle ore 9,30 preso l’aula magna dell’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, saranno presenti Alessandro Pasca di Magliano, presidente del Rotary Club ‘Caserta Terra di Lavoro 1954’ (a cui sarà affidata l’introduzione dei lavori); il sindaco del Capoluogo Carlo Marino; Maria Erminia Bottiglieri, presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Caserta, che affronterà il tema della dimensione del problema sanitario a Caserta; Lorenzo Di Guida, coordinatore di Cittadinanza Attiva - Tribunale dei Diritti del Malato, che illustrerà quella che è la percezione del problema da parte dei pazienti e dei cittadini comuni; Mario De Biasio, direttore generale dell’Asl di Caserta, e Mario Vittorio Nicola Ferrante, manager dell’azienda ospedaliera, illustreranno la carte dei servizi delle loro aziende sanitarie ed ospedaliere. L’incontro sarà moderato dal giornalista Franco Tontoli. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’idea - spiega Alessandro Pasca di Magliano, presidente del Rotary Club Caserta Terra di Lavoro 1954 - è quella di mettere allo stesso tavolo gli attori della sanità, dando voce a chi la vive quotidianamente, sia sul fronte gestionale che come utenza, per capire se vi siano degli accorgimenti da apportare per andare incontro ai malati ed alle famiglie. Noi siamo convinti - continua - che le strutture sanitarie col personale medico ed infermieristico abbia le qualità per affrontare la richiesta dell’utenza, ma che si possa migliorare mettendo in rete tutti i protagonisti della sanità”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento