rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Salute Aversa

Un 'mini cuore' artificiale per risolvere gli scompensi cardiaci: primo intervento nel casertano

È stato utilizzato presso il Laboratorio di Emodinamica dell’ospedale di Aversa

È stato utilizzato, per la prima volta, presso il Laboratorio di Emodinamica dell’ospedale di Aversa, un sistema di Assistenza Ventricolare Sinistro per il trattamento dello scompenso cardiaco avanzato. Questo meccanismo ha permesso di eseguire una riapertura della coronaria principale, la discendente anteriore. E’ composto da un device che si posiziona nel ventricolo sinistro e di un supporto esterno di attivazione dello stesso, permettendo il superamento di condizioni di emodinamica particolarmente critiche. Una sorta di ‘mini cuore artificiale temporaneo’. Tale tecnica rappresenta un ulteriore implementazione dell’attività interventistica e clinica che nel tempo si sta sviluppando presso la UOC di cardiologia-Utic del presidio ospedaliero di Aversa.

L’equipe della UOC di Cardiologia- UTIC, guidata dal direttore dottor Luciano Fattore è composta da: un settore di Emodinamica, coordinato dal dott. Gianluca Caiazzo, e composto dai dottori Luca Golino, Vincenzo Manganiello, Mario De Michele, Filiberto Fausto Mottola e Stefania Asparago; un settore di Elettrostimolazione, coordinato dal dottor. Domenico Sarno e composto dai dott. Luigi Fratta e Filomena Colimodio, un settore Clinico e di Diagnostica per Immagine, il cui decano dottor Tammaro Chiacchio è affiancato dai dottori Vincenza Santillo, coordinatore dell’area Imaging, e dai dottori Giulia Tagliacozzi, Arianna Piglia, Valentino De Michele, Anna Petralia, Luigia Gionti, Claudia Mita. Il continuo improvement delle prestazioni del gruppo è reso possibile grazie alla completa collaborazione e partecipazione dell’intero gruppo, dagli OSS\OTA, agli infermieri, alla caposala ed ai medici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un 'mini cuore' artificiale per risolvere gli scompensi cardiaci: primo intervento nel casertano

CasertaNews è in caricamento