Ospedale, ferie estive a rischio per gli infermieri

La Man Power non garantisce la sostituzione degli interinali

A rischio le ferie estive degli infermieri dell'ospedale di Caserta e delle strutture dell'Asl Caserta. A lanciare l'allarme è stata la Cisl che ha chiesto un intervento dei direttori generali. 

Il Segretario Generale Cisl Fp Franco Della Rocca e il Segretario Provinciale UST con delega alla sanità Nicola Cristiani si sono incontrati per fare il quadro della situazione dell'imminente piano ferie estivo del comparto sanità sul territorio casertano per poter garantire una essenziale e funzionale erogazione dei servizi sanitari.

"Ancora oggi soffriamo di una grave carenza di personale medico infermieristico e tecnico - spiega la nota della Cisl Fp - sia in azienda ospedaliera che all'Asl di Caserta, in particolare nella rete ospedaliera, tale da mettere ancor più in difficoltà quei reparti già gravati da problemi pesanti, come i pronto soccorso e le aree delle emergenze. I servizi come sappiamo sono al collasso, il personale già carente dovrà fare i salti mortali per assicurare i Lea (Livelli essenziali di Assistenza) e l'emergenza sia all’Asl che presso l’Ospedale. Vorremmo garantire ai dipendenti delle ferie estive serene visto che il personale è già da tempo sotto stress per il surplus del lavoro, ma vorremmo altresì garantire una corretta erogazione dei servizi".

"Su questa premessa dobbiamo stare molto attenti a non incidere su di una riduzione dei servizi indispensabili e lavorare sul potenziamento dei servizi d'emergenza, Psaut - Saut (Postazioni Fisse e Mobili di Primo Soccorso Territoriale) - i Servizi di Pronto Soccorso e tutti i servizi maggiormente richiesti nel periodo estivo, vale a dire quelli rivolti al soddisfacimento dei bisogni sanitari degli anziani e dei bambini".

In aggiunta a tale difficoltà, pare sia pervenuta una comunicazione dell'agenzia interinale Man Power che gestisce circa 250 dipendenti dell'azienda ospedaliera, di non poter sostituire nel periodo estivo lo stesso personale. Questo mette in agitazione sia il personale operante che la Cisl Fp, la quale chiederà al Direttore Generale Ferrante una verifica su tale situazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento