rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Politica Orta di Atella

Gaudino si insedia, la commissione saluta: "Tante insidie, non tutti ci hanno accettato"

Messaggio di saluti della triade commissariale tra ringraziamenti e anche qualche 'stoccata'

Da pochi giorni è partita l'avventura politica del nuovo sindaco di Orta di Atella, Vincenzo Gaudino, e quindi si è concluso l'impegno della triade commissariale formata da Francesca Buccino, Rosa Maria Falasca e Lucia Guerriero, che hanno così voluto salutare i cittadini ortesi: "Dopo due anni di commissariamento, desideriamo rivolgere un caloroso saluto di commiato e un ringraziamento alla Città di Orta di Atella, alle istituzioni civili, militari e religiose, alle forze politiche, economiche e sociali, agli ordini professionali, alle organizzazioni sindacali, alle associazioni, agli organi di informazione, ma soprattutto ai cittadini. La nostra presenza, la nostra azione ed il suo significato è chiaro a tutti ed è sempre stata rivolta alla generalità dei soggetti indistintamente e senza parzialità, nel perseguimento del bene collettivo e nell’intesse della Cosa Pubblica. Le cose fatte sono state tante ed altrettante sono quelle che restano da realizzare, ma le circostanze, i tempi e limiti – a volte anche normativi in un periodo particolarmente critico segnato dalla pandemia - non sempre ci hanno favorito; comunque l’obiettivo prioritario è stato di dare sempre un contributo a questa comunità, perché ritrovasse la sua identità, in un’ottica di sviluppo socio culturale economico più aperto, trasparente, diffuso. Il riepilogo delle principali attività svolte da questa Commissione è contenuto e reso pubblico nella relazione di fine mandato disponibile sul sito istituzionale dell’Ente".

La triade commissariale sottolinea "l’impegno" ma anche "le difficoltà, le resistenze, le insidie, il sacrificio e la fatica, che ci hanno accompagnato in questi due anni, ci hanno insegnato ad affrontare ogni problema con umiltà e determinazione e soprattutto a credere nella bontà della nostra azione, sempre ed esclusivamente rivolta al bene comune. Desideriamo ringraziare tutti per l’attenzione, la considerazione, l’ascolto e la collaborazione dimostrateci e anche per le osservazioni critiche, spesso utili e stimolanti per una lettura più attenta della realtà. Ci rendiamo conto che la nostra presenza in questo territorio non è stata facile da accettare. Tuttavia, ogni nostro sforzo è stato rivolto a creare condizioni di fiducia nello Stato e nelle Istituzioni, che lo rappresentano, di coesione sociale, solidarietà civile e collaborazione fra Istituzioni e cittadinanza, nella convinzione che questi valori sono fondamentali per la crescita di una comunità. A volte la presenza di una gestione commissariale ha una funzione catartica che serve a risvegliare le coscienze di tutti, cittadini e funzionari".

"Nel ringraziare tutti i dipendenti e i collaboratori comunali con i quali abbiamo lavorato anche duramente, riteniamo questa un’esperienza impegnativa, ma entusiasmante ed appassionata. Siamo sicuri che non potremo mai dimenticare questo periodo trascorso a Orta di Atella, che rappresenterà sicuramente un bel ricordo anche perché qui abbiamo avuto l’accoglienza e l’ospitalità che ogni funzionario spera di trovare. Abbiamo avuto modo di comprendere le peculiarità del territorio, la sua gente ed apprezzarne in modo crescente le sue ricchezze. È stato un vero onore per noi svolgere il ruolo che ci è stato affidato per questa città. Auguriamo alla cittadinanza un governo stabile, efficace e duraturo, in grado di esprimere al meglio la dignità di una Comunità prevalentemente sana e vivace, esaltandone i valori e le risorse locali. Quindi, nella speranza che la nostra presenza abbia significato per tutti voi, come per noi, un’esperienza importante, vorremmo congedarci, senza clamore come compete a funzionari statali che mai devono cercare inutile protagonismo e visibilità, ma con un briciolo di commozione e sincera gratitudine per quanto Orta di Atella ci ha dato dal punto di vista professionale, ma soprattutto personale! Grazie a tutti"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gaudino si insedia, la commissione saluta: "Tante insidie, non tutti ci hanno accettato"

CasertaNews è in caricamento