rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Politica Casapulla

Sorbo eletto presidente del consiglio comunale

Confermati gli accordi con l'ex vicesindaco che subentra alla dimissionaria Santorelli

Francesco Sorbo è il nuovo presidente del consiglio comunale di Casapulla. L’elezione è stata ufficializzata durante l’Assise che si è riunita nella sala consiliare ‘Vescovo Michele Natale’.

"Ho l’onore – ha affermato Sorbo – di ricoprire per la seconda volta questa carica istituzionale. Quello del presidente del consiglio comunale è certamente un ruolo di grande responsabilità e, come per tutte le cariche ricoperte in precedenza, garantirò il mio massimo impegno, la serietà e il rispetto delle regole, mostrando un atteggiamento super partes verso tutti i consiglieri comunali, ascoltando e tenendo in considerazione ogni suggerimento costruttivo per il bene di Casapulla. Sarà mia premura fare in modo di tenere i consigli comunali con maggiore frequenza, magari organizzandoli anche al di fuori dall’aula consiliare, in altri punti della città per coinvolgere maggiormente i cittadini. Ringrazio il sindaco per la fiducia accordatami e i consiglieri per aver appoggiato il mio nome".

Sorbo subentra a Santina Santorelli che si è dimessa a metà febbraio lamentando, in una nota al sindaco Renzo Lillo, la mancanza di "sintonia e serenità". Dopo il rimpasto di giunta, che pure ha coinvolto Sorbo che era vicesindaco ed al quale era stato deciso di affidare la presidenza dell'assise, l'incarico è stato formalizzato con il voto in aula. 

A margine del consiglio non si placano, però, le polemiche. I consiglieri del gruppo Casapulla C'è -Michele Sarogni, Anna Di Nardo, Margherita Mastroianni e Francesco Trepiccione - tornano sulle dimissioni di Santorelli evidenziando come "il nuovo assetto di giunta, annunciato, ma non ancora formalizzato, non fa passare in secondo piano le esternazioni che hanno accompagnato le dimissioni della collega (Santorelli nda). Siamo ancora in attesa di una risposta da parte del sindaco a queste parole che lasciano adito a tante interpretazioni. La decisione di preferire il vecchio manuale Cencelli ad una vera azione di rilancio dell’azione amministrativa poi ci spaventa non poco in quanto il Comune corre il rischio di perdere importanti treni legati al Pnrr. La ‘nuova giunta’ infatti rappresenta un semplice rimescolamento di carte che non aggiunge qualità al vecchio assetto che non ha prodotto nulla per Casapulla, ma serve solo ad assecondare i desiderata di qualcuno e a calmare i mal di pancia politici di altri. Il frettoloso annuncio domenicale e poi la mancata presentazione questa sera, evidentemente dicono che, però, non tutto è ancora al posto giusto. L’unico atto di “discontinuità” rispetto alla prima parte del mandato è rappresentato dalla presidenza del consiglio che non garantisce la stessa distanza e la stessa imparzialità politica che abbiamo avuto fino ad oggi. I colpevoli silenzi nella gestione di questa sera sono spie pericolose in tal senso. Ci sorprende poi l’ingresso in giunta del supertecnico. Siamo curiosi di sapere cosa lo ha ‘avvicinato’ così tanto a persone dalle quali sembrava essere così distante". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorbo eletto presidente del consiglio comunale

CasertaNews è in caricamento