L'affondo di Sinistra Italiana: "Marotta non è diverso dai suoi competitors"

Il circolo cittadino e la federazione di Caserta attaccano il candidato sindaco dopo il mancato accordo

Antonio Dell'Aquila

"Nel corso delle settimane che hanno preceduto la presentazione delle liste per il rinnovo del Sindaco e del consiglio comunale di San Nicola la Strada, abbiamo avviato e portato avanti un’interlocuzione con il Sindaco Marotta e con Lucia Esposito per verificare la possibilità di un accordo politico programmatico; la presenza di una lista di Sinistra Italiana all’interno della coalizione di liste collegate alla candidatura di Marotta avrebbe, a nostro giudizio, qualificato politicamente la proposta elettorale del Sindaco uscente in senso progressista e di centrosinistra. Dopo alcuni giorni di attesa, Marotta e la Esposito si sono dichiarati disinteressati al nostro appello e, non senza un certo imbarazzo, ci hanno comunicato la indisponibilità a dare seguito a un accordo con la esplicita motivazione che la presenza di una nostra lista sarebbe stata mal digerita dai loro tradizionali alleati, gran parte dei quali ha storia politica chiaramente non ascrivibile al campo del centrosinistra, con trascorsi in Forza Italia ( non è un caso che una delle liste collegate si chiami Forza San Nicola) o addirittura nella destra ex missina".

E' questo l'affondo del circolo di Sinistra Italiana di San Nicola la Strada che prosegue: "Ci siamo dunque salutati così, alla vigilia del termine per la presentazione delle liste, nella consapevolezza che Marotta e la Esposito non rappresentino nulla di diverso dai loro competitori che nel frattempo hanno indicato in Basile il proprio candidato sindaco. Spiace rilevare la difficoltà a interloquire con il Partito democratico di San Nicola la Strada, forse tra i peggiori della provincia di Caserta; in tanti altri comuni, il nostro partito si è presentato in coalizione con il Pd e oggi governa insieme in diverse realtà. A San Nicola la Strada, attorno all’asse Marotta-Esposito si è consolidato un blocco che niente ha a che vedere con il necessario rinnovamento e che ha progressivamente imbarcato tutto il vecchio sistema di potere che per anni ha avuto le mani sulla città.
Sinistra Italiana è impegnata a costruire per il futuro una proposta coerente e che parli ai progressisti e ai sinceri democratici della città; dopo le elezioni regionali, in cui con determinazione sosterrà la lista Terra con Luca Saltalamacchia presidente, aprirà la sua sede e definirà con il congresso il suo gruppo dirigente", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento