Politica

Il sindaco sfiduciato dalla maggioranza per candidarsi alle Regionali. Si torna a votare a settembre

Davide Guida: "Senso di responsabilità per evitare un anno di commissariamento"

Davide Guida non è più sindaco di Arienzo

“Stasera è finita la mia esperienza da sindaco”. Così il sindaco di Arienzo Davide Guida ha commentato la sfiducia votata in aula dalla sua stessa maggioranza per permettergli la candidatura alle prossime elezioni regionali in Campania. In questo modo si tornerà a votare già a settembre, come ha spiegato lo stesso Guida: “Essendomi candidato al consiglio regionale, abbiamo deciso, con grandissimo senso di responsabilità, di lasciare entro il 27 luglio per dare a voi cittadini la possibilità di votare a settembre ed evitare un commissariamento lunghissimo. Il nostro progetto politico prosegue e continueremo ancora ad essere protagonisti al servizio della comunità”.

Il primo cittadino ha aggiunto di essere “fiero ed onorato di avere rappresentato la nostra comunità per oltre 6 anni, ho dato tutto me stesso per Arienzo e sono sereno e felice per il lavoro svolto, sempre e solo nell’interesse della comunità. Non è il momento di fare valutazioni dato che siamo a ridosso della campagna elettorale, ma consentitemi con orgoglio di affermare che questa amministrazione ha ottenuto risultati eccezionali, basti solo pensare che, dopo 40 anni, abbiamo approvato il PUC”.

Infine i ringraziamenti “a tutti coloro che dal 2010 hanno creduto in me e nel progetto di Arienzo è Tua, siamo stati minoranza e maggioranza, ma sempre al servizio di Arienzo. Ringrazio i dipendenti comunali, gli LSU, i volontari della Protezione Civile, i segretari comunali, i consiglieri comunali, ma, soprattutto, i componenti di Arienzo è Tua per avermi sostenuto e supportato fino all’ultimo momento. Ringrazio la mia famiglia e i miei amici per l’affetto che mi hanno dimostrato in ogni momento della mia sindacatura”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco sfiduciato dalla maggioranza per candidarsi alle Regionali. Si torna a votare a settembre

CasertaNews è in caricamento