rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Politica San Marcellino

Due assessori mollano deleghe molto delicate al sindaco

La decisione di Maisto e Pagano: la patata bollente al sindaco

Le deleghe di Ambiente ed Ecologia e quella relativa al Contenzioso tornano nelle mani del sindaco Anacleto Colombiano. Dopo la riunione dei giorni scorsi gli assessori, di comune accordo col primo cittadino, hanno deciso di lasciare al capo dell’esecutivo questi due delicati ‘temi’ per la comunità sanmarcellinese. L’assessore Ermelinda Pagano ha deciso di rinunciare all’Ambiente per i troppi impegni della sua vita quotidiana e a spiegare meglio il tutto è lo stesso sindaco Colombiano: “Dal punto di vista dell’Ambiente stiamo vivendo un momento veramente delicato perché stiamo affrontando con forza la sfida della raccolta differenziata. Purtroppo Pagano non può seguire al 100% tutte le deleghe visto che lavora, è mamma e anche nonna, che ha ed è per questo motivo che mi ha chiesto di occuparmi dell’Ambiente perché bisogna recuperare il prima possibile il tempo perso e soprattutto rianimare questa differenziata che negli ultimi mesi è calata vertiginosamente. Serve ripartire con slancio”. Lo stesso motivo, legato al lavoro, ha spinto anche l’assessore Eugenio Maisto a rinunciare al Contenzioso: “In un Comune come il nostro che sta vivendo il ‘trauma’ del dissesto finanziario – dice Colombiano – Maisto non poteva seguire tutte le vicissitudini del bilancio ed è per questo motivo che, di comune accordo, abbiamo preso questa decisione che mi impegnerà sicuramente di più – chiude ridendo – ma che potrebbe decretare un futuro migliore per San Marcellino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due assessori mollano deleghe molto delicate al sindaco

CasertaNews è in caricamento