menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco di Aversa Alfonso Golia

Il sindaco di Aversa Alfonso Golia

Il sindaco 'licenziato' dal Pd: stavolta neanche la pandemia l'ha salvato

Solo i 'cesani' gli sono rimasti a fianco fino alla fine. Golia ha pagato il suo voler essere un "uomo solo al comando" e le tensioni post regionali: chi ha votato contro fa riferimento a Oliviero e Caputo

Era notte fonda quando il presidente del consiglio comunale Carmine Palmiero letto il risultato della votazione in consiglio comunale sulla delibera della salvaguardia degli equilibri di bilancio. Accanto a lui, il sindaco Alfonso Golia ascoltava mesto i numeri che stanno per segnare la sua fine. Da maggioranza a minoranza nel giro di 18 mesi: così Aversa si avvia verso un nuovo commissariamento che dovrà traghettarla fino alla primavera del 2021 quando i cittadini saranno chiamati di nuovo a votare per eleggere il nuovo sindaco.

La pandemia non ferma neanche i dissidenti

Golia, forse, sperava che l’emergenza pandemia gli avrebbe concesso una “proroga”, così come era accaduto del resto già ad agosto. Ma così non è stato. I consiglieri di maggioranza che, ormai da tempo, si erano messi su posizioni distanti e contrarie rispetto al sindaco, hanno deciso che neanche l’emergenza Covid avrebbe potuto garantire altrimenti mesi all’amministrazione Golia. Nonostante, nei mesi scorsi, sembravano non essere della stessa idea. Ma tant’è, le idee si cambiano nel tempo. Del resto, dopo appena 18 mesi, 6 consiglieri della maggioranza hanno deciso di mandare a casa il sindaco che loro aveva contribuito ad elggere.

Golia 'licenziato' dal Partito democratico

Una fronda che nasce tutta all’interno del Partito democratico di Aversa. Su sei consiglieri comunali, solo 2 (i ‘cesani’ Alma ed Angelino) hanno votato a favore del bilancio; Francesco Forleo non si è presentato, mentre Paolo Santulli, Eugenia D’Angelo, Maurizio Danzi hanno votato contro. E’ lì che si è creata la frattura, fin dai primi giorni dell’insediamento della nuova amministrazione, quando apparve chiaro che Golia avrebbe voluto indicare la linea, dettare i tempi e gestire le forze.

Un uomo solo al comando

Golia è apparso fin da subito un uomo solo al comando. Ha creato una giunta a sua immagine e somiglianza: tanti tecnici, scelti da lui in prima persona, e poco spazio alla politica. In queste condizioni, sarebbe stato necessario partire a mille e dare subito risposte concrete. Invece Golia è stato travolto dagli eventi (prima il sequestro del mercato ortofrutticolo, poi la pandemia) che lo hanno costretto a misurarsi, fin da subito, con problemi enormi e di difficile gestione. E la sua ‘solitudine’ non l’ha aiutato. Il suo ‘ermetismo’ non l’ha aiutato a creare quel gruppo necessario soprattuto con quella parte di consiglieri comunali (Paolo Santulli ed Eugenia D’Angelo su tutti) che, politicamente, già erano su posizioni diverse, seppur schierati dalla stessa parte. E quando c’è stata la rottura col presidente del consiglio comunale Carmine Palmiero, la situazione è precipitata ancor di più.

Mandato a casa dagli uomini di Oliviero e Caputo

E non può essere considerato solo un caso che a mandarlo a casa siano stati consiglieri comunali che fanno riferimento a due importanti politici di rango regionale: il presidente del consiglio regionale Gennaro Oliviero del Pd (D'Angelo, Palmiero e Santulli) e l’assessore regionale di Italia Viva Nicola Caputo (Imma Dello Iacono). Ed è chiaro che, in questa situazione, avrà pesato anche la tensione elettorale delle elezioni di fine settimane col consigliere regionale uscente Stefano Graziano, a cui il sindaco Golia era legato. Entrambi difficilmente dimenticheranno questo ‘maledetto 2020’. E certamente non gli strapperà un sorriso.

Venti giorni per la diffida, poi lo scioglimento

Sul piano squisitamente tecnico, l'iter prevede che nelle prossime ore il prefetto di Caserta Raffaele Ruberto invii la diffida al Comune, poi ci sarà la nomina di un commissario e si avvierà lo scioglimento dell'amministrazione comunale di Aversa. Per ora Golia resta in sella: il suo addio ufficiale potrebbe arrivare a ridosso di Natale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Troppi contagi, il sindaco non si fida: "Le scuole restano chiuse"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    "Cirillo arrestato. Ora mio padre può riposare in pace"

  • Cronaca

    Nove vittime del virus nel casertano, 150 nuovi positivi

  • Cronaca

    La carcassa di un capodoglio sulla spiaggia casertana | FOTO

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Caterina Balivo torna in tv su Rai 1

  • social

    Blue Monday 2021, oggi è il giorno più triste dell'anno

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento