rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Politica

Bufera sugli scrutatori a due giorni dal voto: "Commissione si deve dimettere"

Santonastaso chiede la 'testa' degli assenti Iannucci e De Lucia e di Giovine: "In 9 della minoranza hanno invocato il sorteggio"

"Dimissioni dei membri della commissione elettorale". Il capogruppo di Fratelli d'Italia in consiglio comunale, Paolo Santonastaso, invoca di ricostituire l'organo consiliare e si dice pronto a rivolgersi al prefetto Giuseppe Castaldo qualora la sua richiesta non venisse accolta.

Da un lato Santonastaso contesta "l'assenza dei consiglieri di maggioranza nominati (Gianluca Iannucci ed Antonio De Lucia nda), forse infastiditi - e, se così fosse, ritengo a ragione - da chi ha provato a farli passare come i cattivi della situazione".

Dall'altro nel mirino è finito l'esponente della minoranza Raffaele Giovine per il quale dai verbali della commissione non sarebbe stata rinvenuta "alcuna traccia del metodo che il consigliere di minoranza aveva pubblicizzato di voler utilizzare". Ad onor del vero l'esponente di Caserta Decide ha selezionato i nomi da proporre prima, scrutinandoli dalle proposte che sono pervenute online e sulla base dell'Isee.

Ma qui la questione è diversa. "l'indice di democraticità della Commissione è sceso sotto il livello minimo, in quanto l'unico consigliere, che, sulla carta, avrebbe dovuto rappresentare la minoranza, non si è nemmeno confrontato con i relativi gruppi (eccezion fatta, forse, per uno) in ordine al metodo di designazione degli scrutatori: si pensi che su 12 consiglieri di opposizione ben 9 avevano dichiarato di optare per il sorteggio puro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera sugli scrutatori a due giorni dal voto: "Commissione si deve dimettere"

CasertaNews è in caricamento