Il Pd a Velardi: “Basta minacce”. Il sindaco resta sulla graticola

Riunione del partito che tiene in bilico l’amministrazione comunale

Angelo Raucci ed Antonello Velardi

Non vogliono passare come quelli che “rompono” ma sono stanchi di essere messi alla berlina come quelli che avrebbero “interessi privati da difendere”. E’ questo l’esito della riunione dei consiglieri comunali del Partito democratico di Marcianise svoltasi giovedì sera alla presenza del segretario cittadino Angelo Raucci al termine del quale sarebbe stato anche sottoscritto un ‘documento interno’ inviato direttamente al sindaco Antonello Velardi che non è stato però reso noto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il messaggio, comunque, nei confronti del sindaco è chiaro: non si accettano pressioni e ricatti e se vuole dimettersi, come già avvenne lo scorso anno, loro “lo accetterebbero”. Dalla discussione è emersa una difficoltà (del resto già manifestata dopo le elezioni politiche del 2018) ad accettare i continui attacchi (soprattutto tramite il ‘Diario di Facebook’) del sindaco e la sua volontà di “mettere bocca” sulle scelte del partito, come ad esempio quelle degli assessori (Angela Letizia e Pasquale Pero), che vengono considerati dal Pd perché iscritti al partito ma, di fatto, non indicati dallo stesso. Ora la palla torna nelle mani del sindaco. Un anno fa, dopo le dimissioni, decise di aprire un dialogo proprio col Pd e questo evitò la fine anticipata dell’amministrazione comunale. Ed ora?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Il contagio dilaga nel casertano: oltre mille positivi in 24 ore. E c'è un altro morto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento