menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mirella Corvino, Tiziana Petrillo e Maria Giovanna Sparago

Mirella Corvino, Tiziana Petrillo e Maria Giovanna Sparago

Un altro assessore rischia dopo il voto sul bilancio. Pressing per azzerare la giunta

La Sparago potrebbe pagare la spaccatura in Campania Libera. Il sindaco prova a rinviare a dopo le feste di Natale

Passato il pericolo sul bilancio, ora bisogna ricostruire una maggioranza che, nei numeri, non si è dimostrata tale. Al Comune di Caserta il voto sui Consuntivi e sul Previsionale 2019 ha evidenziato che i numeri non sono più, completamente, dalla parte del sindaco Carlo Marino. Che, da un lato, ha portato a casa un voto positivo (non scontato) da parte di 15 consiglieri comunali; dall’altro, però, vede, col passare del tempo, pezzi della sua maggioranza prendere le distanze da lui. 

Così come, adesso, c’è da ricostruire la giunta. Ad oggi mancano all’appello ben tre assessori, che hanno lasciato senza essere sostituite: Stefania Caiazzo (dimissionata più di un anno fa), Mirella Corvino e Tiziana Petrillo. Ma un’altra testa potrebbe saltare a breve ed è quella di un’altra donna, Maria Giovanna Sparago, indicata in giunta in quota a Campania Libera, il cui gruppo consiliare però sia è sfaldato in consiglio comunale, con Mario Russo che ha votato contro e Liliana Trovato che non si è presentata in aula. 

Questo spiega perché, dall’interno della maggioranza, si sta facendo sempre più forte il pressing sul sindaco Marino per un azzeramento totale ed una rivisitazione politica della giunta che permetta di dare spazio a quei gruppi politici che si sono assunti l’onere di votare i bilanci (nonostante i rischi denunciati in consiglio comunale da parte dei consiglieri di opposizione) e che adesso vogliono essere ‘gratificati politicamente’, sottolineando proprio il “passaggio politico” del bilancio rimarcato dallo stesso Marino in aula. 

“Se è stato un voto politico, adesso si attende una risposta politica del sindaco” ha confidato un amministratore a Casertanews. Al primo cittadino un messaggio in tal senso è già arrivato, ma pare che Marino voglia far passare almeno questi giorni di festa prima di aprire il discorso sulla giunta. Dove potrebbe trovare spazio anche “l’uomo di destra”, così come si è auto-definito in consiglio comunale, Mimmo Guida; mentre sullo sfondo si agita di nuovo la speranza di Raffaele Piazza di riuscire ad entrare nell’esecutivo. La partita, però, è solo alle battute iniziali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento