rotate-mobile
Politica

Nasce "Riformisti per Terra di Lavoro". Vignola e Fusco nel movimento fondato da Modestino

Tra i promotori della nuova associazione politica anche Lucrezia Cicia, Luigi Maria D’Angelo ed Alessandro Barbieri

È con grande soddisfazione che Stefania Modestino, candidata al Senato alle scorse elezioni politiche, annuncia la nascita dell’associazione "Riformisti per Terra di Lavoro".

"Sono felice di aver riunito la squadra che mi ha sostenuto alle elezioni con un risultato che nessuno si aspettava e che abbiamo ottenuto solo ed unicamente grazie alla credibilità costruita negli anni senza alcun aiuto politico. Siamo una bella squadra che si è riunita intorno all’obiettivo di determinare un’inversione di tendenza della politica a Caserta e in tutta la Provincia che preferisco indicare complessivamente come “Terra di lavoro” per rendere chiaro un ritorno alle tradizioni di questo territorio sempre laborioso nelle diverse attività che lo connaturano. Inoltre - ha aggiunto Modestino - abbiamo concordato una linea di azione culturale e sociale finalizzata a “riformare” la politica del territorio e a scongiurare che in futuri sia ridotta-come è oggi - a gestire la pubblica amministrazione non con spirito di servizio, ma come luogo di affari e di interessi personali". 

Tra i membri fondatori che saranno anche i componenti del Cd, i consiglieri comunali di Caserta Romolo Vignola, candidato Sindaco alle amministrative, e Dino Fusco, Alessandro Barbieri, Lucrezia Cicia, Vittorio Piccolo, già consigliere dell’ordine napoletano, Giuseppe Pilato, Giuseppe Avenia, Armando Lunello,  Luigi Maria D’Angelo, Carmine Lasco, l’imprenditore Franco Mastroianni e Raffaele de Martino.

"Una squadra forte e determinata e, soprattutto, unita su valori civici e diritti civili", ha concluso Stefania Modestino "e sono certa che sapremo incidere su questo sfortunato territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce "Riformisti per Terra di Lavoro". Vignola e Fusco nel movimento fondato da Modestino

CasertaNews è in caricamento