Martedì, 28 Settembre 2021
Politica Alvignano

Revocato il vice sindaco Pietro Civitillo

Marcucci firma il decreto: "Manca la fiducia"

Scossone nella giunta comunale di Alvignano: si è interrotto il rapporto di fiducia tra il sindaco ed il suo vice. Il primo cittadino Angelo Francesco Marcucci ha infatti revocato Pietro Civitillo dalle funzioni di vice sindaco. 

L’atto di revoca, firmato in mattinata da Marcucci, si basa su presupposti connessi a valutazioni di opportunità politico-amministrativa e sull'assenza di fiducia tra le parti. "E' da qualche anno che la posizione del vice sindaco Civitillo è diventata critica nei confronti dell'operato dell'amministrazione, accusata dallo stesso di inoperosità - sottolinea in una nota il gruppo del sindaco Marcucci - Le promesse unilaterali del vice sindaco senza concordare gli interventi a farsi, ed anzi senza avere risorse disponibili per la loro realizzazione, diventano capriccio e pretesto per accusare indebitamente di inezia tutta l'amministrazione. Le opere si fanno se a monte ci sono state richieste di finanziamento corrisposte. Il solo bilancio comunale non basta per affrontare le antiche problematiche non risolte. Al contrario l'amministrazione sta realizzando dando priorità a fornire servizi inevasi da tempo".

La revoca è stata determinata, inoltre, da specifiche considerazioni inerenti la gestione non proficua delle deleghe conferite a Civitillo (Sisma, Protezione civile, Contenzioso e cimitero comunale nda). "Differentemente rispetto all'apparente volontà di fare del vice sindaco, è sotto gli occhi di tutti il disimpegno totale dello stesso nell'ambito delle deleghe a lui affidate con decreto sindacale - aggiunge il gruppo del primo cittadino di Alvignano - Vale come esempio la mancata presentazione di proposte di risoluzione delle problematiche attinenti i loculi cimiteriali, problema fortemente sentito dalla cittadinanza alvignanese (assegnazione loculi, costruzione nuovi loculi, aree cappelle, messa in sicurezza cappelle). Tale comportamento oltre a non essere costruttivo per il bene della comunità, tenta di minare, sia pure senza esito, la coesione del gruppo di maggioranza e lo indispettisce. Da ciò deriva l'inclinarsi del rapporto fiduciario e la conseguente revoca delle deleghe al vie sindaco, la cui posizione risulta una nota stonata in un contesto armonico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Revocato il vice sindaco Pietro Civitillo

CasertaNews è in caricamento