Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Il ministro Boccia fa sperare De Luca: "Regionali in estate? E' possibile"

Il titolare degli Affari regionali: "Il Parlamento è sovrano, la proposta c'è"

Il ministro agli Affari regionali Francesco Boccia

Il ministro Pd Francesco Boccia fa sperare Vincenzo De Luca. Nel corso dell’intervista rilasciata nel programma ‘Mezz’ora in più’ di Lucia Annunziata, il titolare degli Affari Regionali non esclude la possibilità di un voto in estate per le Regionali 2020.

"Il provvedimento è in Parlamento - ha affermato - Se ci sarà una ipotesi di finestra elettorale in estate, sulla base di valutazioni scientifiche, il Parlamento è sovrano e il governo si rimetterà alle decisioni del Parlamento. Nessuno lo esclude. Non potremmo permetterci, in caso un nuovo contagio, di rinviare il voto per 6 regioni - ha spiegato il ministro delle Regioni - Il governo ha aperto la finestra elettorale settembre-novembre sulla base di valutazioni scientifiche allora parziali. Ma il Parlamento è sovrano, se dalla Salute arrivasse un ‘ok’ per consultazioni estive sarebbe la prima volta, ma non vanno escluse. Meglio ipotizzarle d'estate che avere la certezza, che oggi non c'è, di un nuovo contagio".  

Il ministro, che oggi è alle prese con le prime battaglie contro i governatori che hanno accelerato alcune aperture (in primis con la Calabria di Jole Santelli) ha aggiunto: “Quando, dopo il 18 maggio o anche prima, ci saranno le differenze territoriali, ogni Regione potrà fare delle cose a seconda della sicurezza che ha costruito”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ministro Boccia fa sperare De Luca: "Regionali in estate? E' possibile"

CasertaNews è in caricamento