Politica

Regionali 2020. L’assessore uscente si candida contro Zannini nella civica di De Luca

Sonia Palmeri in campo dopo 5 anni di gestione del settore Lavoro. Ci pensa anche il sindaco di Arienzo, mentre il collega di Teano potrebbe inserire la sorella

Sonia Palmeri e Giovanni Zannini

In una campagna elettorale che vede Vincenzo De Luca come grande favorito, la lista del presidente alle Regionali 2020 potrebbe essere un treno da cogliere al volo. Ed il più veloce di tutti sembra essere stato il consigliere regionale uscente Giovanni Zannini.

Dopo l’esperienza di 5 anni fa in Centro Democratico, l’avvocato di Mondragone è in fase di netto avvicinamento al presidente della Regione, dopo essere stato ad un passo dal centrodestra prima che l’emergenza coronavirus rivoluzionasse nuovamente gli scenari politici.

Zannini potrebbe trovare posto nella lista ‘De Luca presidente’ insieme con l’assessore regionale uscente al Lavoro Sonia Palmeri, che, dopo 5 anni a Palazzo Santa Lucia, dovrà cercare di ottenere la conferma dagli elettori.

Un altro nome che potrebbe trovare spazio in lista è Davide Guida, sindaco di Arienzo, il quale, però, dovrebbe dimettersi prima della candidatura. Ed è questo che ancora non gli ha fatto dire sì alla proposta: anche perché la partita elettorale non sembra per nulla semplice, soprattutto considerando la presenza di Zannini, dato grande favorito nella lista (anche davanti all’assessore uscente).

Un candidato, poi, potrebbe arrivare da Teano: il sindaco Dino D’Andrea, nei giorni scorsi, ha chiarito che lui non sarà candidato, ma l’ipotesi è che possa inserire in lista la sorella Antonella. Da valutare la posizione della consigliera comunale di Aversa Olga Diana (legata a Zannini) ed anche di Marika Sferragatta (sorella del consigliere comunale di Maddaloni Nunzio) come possibili outsider.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali 2020. L’assessore uscente si candida contro Zannini nella civica di De Luca

CasertaNews è in caricamento