Regionali 2020. Il Pd tra ‘esterni’ e giovani attivisti per completare la lista

Cimmino conferma lo schema di 4 uomini e 4 donne

Il segretario del Pd Emiddio Cimmino

Il Partito democratico, chiusa la partita delle donne, deve ancora decidere chi saranno i due uomini che dovranno completare la lista per le Regionali 2020. "Anche nell’ultimo incontro - conferma il segretario provinciale di Caserta Emiddio Cimmino - è stato confermato lo schema originario di perfetta parità di genere (quattro donne e quattro uomini)".

Ma se la parte femminile sembra già pronta ai nastri di partenza (con Antonella D’Andrea, Lucia Esposito, Gerardina Martino ed Annamaria Sadutto) non è ancora completamente definita quella dei maschietti. In effetti, scontata la riconferma degli uscenti Stefano Graziano e Gennaro Oliviero, nulla è ancora stato deciso sugli altri due. Diverse le linee di pensiero tra i Democrat casertani: una parte ritiene di dover aprire il partito a personalità esterne anche non affatto organiche al partito (nel campo delle professioni, delle arti o delle imprese); l’altra, invece, sarebbe orientata a coinvolgere in lista anche giovani attivisti alla prima esperienza o, comunque, persone che nel corso degli anni siano state al servizio del partito e nel partito. Visto che il tempo stringe, vedremo in che modo sarà trovata la quadra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento