Regionali 2020. Bosco ha la lista quasi pronta. Ma resta il rebus del presidente

Si chiamerà ‘Campania Popolare’ ma ad oggi non è stato ufficializzato se correrà con De Luca o con un altro presidente

Massimo Schiavone, Marcello De Rosa e Gianluigi Santillo

Luigi Bosco ha deciso di ‘fermarsi’. Il consigliere regionale uscente ha annunciato da tempo che non si ricandiderà alle elezioni regionali, ma non per questo starà fermo. Anzi, il giovane politico di Casapulla sta lavorando ad una lista civica che si chiamerà ‘Campania Popolare’ che, almeno per quel che riguarda la provincia di Caserta, è già stata approntata quasi interamente.

A meno di clamorosi colpi di scena, nella lista ci saranno il presidente del consiglio comunale di Sessa Aurunca Massimo Schiavone, il sindaco di Casapesenna Marcello De Rosa, il consigliere provinciale di Piedimonte Gianluigi Santillo, Steve Stellato di Bellona, la consigliera comunale di Caserta Liliana Trovano, Katia Sagliano di San Marcellino ed Orlando De Cristofaro di Aversa (figlio dell’ex sindaco Enrico).

Nelle ultime ore si è paventata anche la possibilità di una candidatura di Maria Luigia Iodice, medico di Marcianise, che domenica è stata a casa dell’ex ministro Clemente Mastella proprio per discutere di questa possibilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma il nodo vero che dovrà essere chiarito nei prossimi giorni è la coalizione dove si andrà a schierare la lista civica. Luigi Bosco viene dalla coalizione di centrosinistra, ma fin dai primi passi della nuova lista civica si era parlato di una ipotesi di spostarsi verso il centrodestra. Certo, da dicembre ad oggi, le cose sono ampiamente cambiate: il governatore uscente Vincenzo De Luca è sicuramente il grande favorito per le Regionali in Campania ed i seggi nel centrodestra potrebbero ridursi al punto da rendere la partita quasi impossibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casalesi in Veneto, i figli pentiti dei boss testimoni con Zaia e Lamorgese

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

Torna su
CasertaNews è in caricamento